dalla Home

Test

pubblicato il 17 aprile 2013

Nuova Audi RS 6 Avant, una bestia di station wagon [VIDEO]

La nostra videoprova sull'Autobahn senza limiti, sul filo dei 300 all'ora come se niente fosse. E per 112.000 euro anche la famiglia viaggia in supercar

Galleria fotografica - Nuova Audi RS 6 AvantGalleria fotografica - Nuova Audi RS 6 Avant
  • Nuova Audi RS 6 Avant - anteprima 1
  • Nuova Audi RS 6 Avant - anteprima 2
  • Nuova Audi RS 6 Avant - anteprima 3
  • Nuova Audi RS 6 Avant - anteprima 4
  • Nuova Audi RS 6 Avant - anteprima 5
  • Nuova Audi RS 6 Avant - anteprima 6

Non ha più il motore V10 di origine Lamborghini e sull’altare del downsizing ha perso 2 cilindri e 20 CV di potenza. Ma dopo averla guidata sulle autobahn tedesche senza porsi dei limiti (di velocità), non è certo questo il pensiero che la nostra mente ricorderà. Perché l’ago del tachimetro della nuova Audi RS 6 Avant sembra non voler smettere di salire mai, nemmeno quando l’autostrada diventa sempre più stretta e ci si avvicina ai 305 km/h di velocità massima che questa station wagon è in grado di raggiungere. Ed è come bere un bicchier d’acqua, tant’è naturale per la RS 6 Avant viaggiare come fosse una Ferrari o una Porsche. Senza scomporsi più di tanto, perché la trazione integrale e le sospensioni adattive sanno tranquillizzare anche i vostri passeggeri, che nel frattempo vi avranno potuto accompagnare con i bagagli al seguito. Un mix di caratteristiche notevoli da poter avere in un’unica auto, con in più la possibilità, volendo, di passare inosservati agli occhi dei più. E di certo generando meno invidie rispetto a una classica supercar.

MOSTRA I DENTI
Nel frontale della nuova Audi RS 6 Avant non c’è più posto nemmeno per una lampadina. I gruppi ottici, infatti, sono full led e disegnano così linee che convergono con le forme arcuate della calandra e con le geometrie decise delle enormi prese d’aria, che racchiudono il grande logo quattro posto sotto la targa. In generale, la RS 6 Avant ha un fisico atletico, scolpito senza eccessi sulla fiancata e pulito in coda, dove la fanno da padrone i due terminali di scarico ovali che producono un sound minaccioso. Appagante l’interno, con i suoi 4 sedili sportivi (dietro è possibile avere il terzo posto a richiesta) dall’imbottitura ad elementi esagonali e i rivestimenti in fibra di carbonio sui pannelli porta, sulla plancia e sul tunnel centrale. E un bagagliaio pronto anche ai carichi extra con una capacità di 565/1.680 litri.

300 ALL'ORA E NON SENTIRLI
L’understatement della nuova Audi RS 6 Avant sparisce non appena si dà vita al V8 biturbo da 3.993 cc a iniezione diretta, con 560 CV e 700 Nm e, soprattutto, un sound animalesco. Non si riesce infatti a resistere nell’impostare il sistema di bordo Audi Drive Select sui settaggi più sportivi del motore, per ascoltare una vera e propria colonna sonora ad ogni accelerata, ad ogni cambio marcia, o anche solo rilasciando il piede destro dal pedale del gas. Lo 0-100 km/h viene così bruciato in 3,9 secondi grazie all’assistenza del sistema launch control: basta disattivare l’ESP, mettere il cambio in posizione S, premere contemporaneamente freno e acceleratore per poi partire mollando i freni con i giri del motore già sopra i 4.000 giri. La trasmissione automatica ad 8 rapporti non fa una piega nell’assecondare anche queste richieste più estreme. E’ fornita dalla tedesca ZF, ha le marce ravvicinate con l’ottava molto lunga e una gestione elettronica sviluppata dalla divisione sportiva di Audi, LA Quattro GmbH. E in più c’è il differenziale centrale autobloccante, ma in generale il sistema di trazione integrale ha il merito di infondere alla RS 6 Avant una bella dose di sicurezza, che ovviamente include una stabilità che rende facile la vettura anche a velocità proibitive.

C'E' UN PREZZO DA PAGARE
Un bel risultato per un’auto lunga 4,98 metri e con un peso dichiarato di 1.935 kg e che dichiara un consumo medio di 9,8 l/100 km, grazie al sistema COD (Cylnder On Demand) che disattiva all’occorrenza 4 degli 8 cilindri. Concludendo il discorso sulla velocità massima, la RS 6 Avant esce di fabbrica autolimitata elettronicamente a 250 km/h, per salire a 280 km/h con il pacchetto opzionale Dynamic e arrivando a 305 con scegliendo l'ultimo livello disponibile, il Dynamic Plus. Il principale difetto di questo tentativo di realizzare una vettura a 360° per contenuti prestazionali, di spazio, confort e finiture, in conclusione, è il prezzo. Ci vogliono infatti almeno 111.800 euro per mettersi in garage questa straripante station wagon. E ciò nonostante, per il 2013 la casa tedesca pensa di vendere sei RS 6 Avant ogni cento Audi A6. Un traguardo ambizioso, ma se si pensa che una A6 Avant 3.0 turbodiesel da 313 CV nell’allestimento più costoso con accessori paragonabili alla RS 6 Avant si avvicina "pericolosamente" a 80.000 euro, non è forse poi così inverosimile. E inoltre le rivali dirette si contano sulle dita: Mercedes Classe E 63 AMG Station Wagon (557 CV, 116.060 euro) e Cadillac CTS-V 6.2 V8 Supercharged Sport Wagon (564 CV, 87.510 euro). In attesa della variante familiare della BMW M5, per ora presente a listino solo in veste di berlina.

Scheda Versione

Audi RS 6 Avant
Nome
RS 6 Avant
Anno
2013 - F.C.
Tipo
Premium
Segmento
superiore
Carrozzeria
3 volumi
Porte
5 porte
Motore
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Test , Audi , auto europee


Listino Audi A6

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
4.0 TFSI quattro tiptronic Avant 4x4 benzina 560 4.0 5 € 112.900

LISTINO

 

Top