dalla Home

Home » Argomenti » Assicurazioni

pubblicato il 17 aprile 2013

Rc auto, scoperte altre due compagnie fantasma

L'Autorità che vigila sul settore assicurativo mette in guardia gli automobilisti da truffe che potrebbero costare loro molto caro

Rc auto, scoperte altre due compagnie fantasma

Una Rca falsa più un intermediario assicurativo farlocco: la fantasia delle bande di truffatori del settore Rc auto non conosce limiti. Parliamo delle Assicurazioni fantasma. L’Ivass rende noto che sono stati segnalati casi di commercializzazione di polizze Rc auto false intestate a Fhata Assicurazioni Sws. Questa società non rientra tra le Compagnie autorizzate o, comunque, abilitate all’esercizio dell’attività assicurativa sul territorio italiano. I truffatori giocano sull’equivoco del nome: esiste infatti la Fata Assicurazioni Danni Spa, società con sede in Italia, regolarmente autorizzata all’esercizio dell’attività assicurativa nella responsabilità civile auto obbligatoria. Non solo. Sulle polizze è riportato il nominativo di un intermediario, Brokers Insurance Assicurazioni, che non risulta iscritto nel registro unico degli intermediari assicurativi italiani né nell’elenco degli intermediari dell’Unione europea.

RISCHI ELEVATISSIMI
Occhio, perché la buona fede non conta assolutamente nulla. In caso di incidente, se viaggiate con una Compagnia fantasma, dovrete risarcire tutti i danni. Non potrete giustificarvi sostenendo che siete stai attirati in trappola dall’assonanza della denominazione sociale, o dal prezzo low cost, o da intermediari affabili. La soluzione è prevenire: se annusate la truffa, occorre la consultazione, sul sito www.ivass.it, degli elenchi delle imprese italiane ed estere ammesse ad operare in Italia, e dell'elenco degli avvisi relativi a "casi di contraffazione o società non autorizzate", nonché del registro unico degli intermediari assicurativi e dell’elenco degli intermediari dell’Unione europea. I consumatori comunque possono chiedere chiarimenti al contact center Ivass al numero verde 800 486661.

INSIDIOSE COME SERPENTI
E le truffe delle Rca fantasma possono essere numerose. Magari l'Assicurazione esiste, ha sede all'estero, ma non opera in Italia. Oppure è abilitata a operare da noi, ma solo nel ramo Vita e non in quello Rca. O è autorizzata anche al ramo Rca solo da pochi giorni, e quindi non possono esistere polizze di settimane addietro. Così le bande vendono per pochi euro l'anno i tagliandi fasulli, approfittando della crisi e del caro-Rca che spinge gli automobilisti a cercare di risparmiare il più possibile per arrivare a fine mese.

UN ALTRO CASO
Come se non bastasse, l’Ivass ha anche reso noto che sono stati segnalati casi di commercializzazione di Rc auto contraffatte intestate alla società Enterprise Insurance Company Plc., società di Gibilterra abilitata a operare in Italia in regime di libera prestazione di servizi anche nella responsabilità civile auto obbligatoria: un caos creato ad arte dai truffatori per spillare quattrini agli automobilisti. Per maggiori informazioni sulle singole polizze, gli utenti potranno contattare direttamente il rappresentante per la gestione dei sinistri in Italia dell’impresa, Dekra Claims Services Italia srl, info.it@dekra-claims-services.com.

Scopri tutto sulle assicurazioni.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , assicurazioni


Top