dalla Home

Curiosità

pubblicato il 11 aprile 2013

Alfa Romeo 4C, com'è fatto il quadro strumenti digitale

Sviluppato e prodotto in Italia, è stato progettato per adattarsi all'Alfa D.N.A. a cui si aggiunge l’inedita posizione Race

Alfa Romeo 4C, com'è fatto il quadro strumenti digitale
Galleria fotografica - Alfa Romeo 4CGalleria fotografica - Alfa Romeo 4C
  • Alfa Romeo 4C - anteprima 1
  • Alfa Romeo 4C - anteprima 2
  • Alfa Romeo 4C - anteprima 3
  • Alfa Romeo 4C - anteprima 4
  • Alfa Romeo 4C - anteprima 5
  • Alfa Romeo 4C - anteprima 6

Alfa Romeo 4C è di nuovo alla ribalta con la partecipazione alla Techno Classica di Essen. E' quindi tempo di scendere nei dettagli e dal Nord Italia arrivano quelli riguardanti la sua strumentazione digitale. A mettere a punto il quadro strumenti è stata una multinazionale con radici in Italia chiamata MTA che ha prodotto, tra la provincia di Lodi e quella di Modena, il dispositivo studiato per adattarsi all'Alfa D.N.A.: Dynamic, Natural e All Weather a cui si aggiunge l’inedita posizione Race, sviluppata appositamente per 4C. La strumentazione digitale che MTA ha sviluppato per Alfa Romeo 4C presenta infatti forti richiami al mondo racing ed è un TFT configurabile da 7” racchiuso in una maschera in materiale plastico o in fibra di carbonio (su richiesta) che usa un processore grafico in grado di gestire sofisticate grafiche 2/3D. A seconda del set-up del momento, lo sfondo satinato del display varia di colorazione, così come diverse sono le grandezze fisiche visualizzate nella sua parte centrale.

Quando la Alfa Romeo 4C è in Natural, troviamo data e velocità, mentre lungo la ghiera centrale sono visibili i giri motore. A lato, specularmente, il livello di carburante e la temperatura dell’acqua. Passando in Dynamic, al posto del datario, appaiono due indicatori a tacche variabili per la pressione del turbo e la temperatura dell’olio motore. È giallo invece lo sfondo quando il set up è in modalità Race e la zona centrale ospita un accelerometro, mutuato dalle maggiori competizioni sportive, con un pallino che si muove all’interno di un piano cartesiano xy, per mostrare al guidatore accelerazione frontale e laterale della vettura. In All Weather lo sfondo è blu con l’indicazione della data, analogamente a quanto accade in Natural. La parte centrale del cruscotto, in qualsiasi modalità, ospita le spie di warning che si accendono per segnalare messaggi di vario tipo al guidatore. Sul lato destro e sinistro, trovano spazio 14 spie per i principali indicatori della vettura (airbag, luci, ABS, indicatori di direzione, etc). Il display della Alfa Romeo 4C si interfaccia con alcuni pulsanti posizionati in vettura: 3 tasti per lo scroll del menu, dove vengono impostate lingua e unità di misura delle grandezze, ad esempio velocità in Km orari o miglia orarie a seconda del paese di utilizzo, e lingua. Un quarto pulsante permette di scorrere lungo il trip computer, dove si possono memorizzare tragitti ed effettuare statistiche di viaggio su consumi e altro ancora.

Scheda Versione

Alfa Romeo 4C
Nome
4C
Anno
2013
Tipo
Premium
Segmento
sportive
Carrozzeria
coupé
Porte
2 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Curiosità , Alfa Romeo , auto italiane


Listino Alfa Romeo 4C

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
1.750 TBi Coupé posteriore benzina 240 1.7 2 € 65.500

LISTINO

 

Top