dalla Home

Attualità

pubblicato il 29 marzo 2013

Auto blu, adesso si possono usare "solo" a Roma

La decisione è quella di limitarne l'uso ai tragitti nella Capitale e verso gli aeroporti di Fiumicino e Ciampino e "solo per ragioni di servizio"

Auto blu, adesso si possono usare "solo" a Roma

Niente più "abusi" (ndr): le auto blu si possono usare, ma solo a Roma e per "ragioni di servizio". La disciplina più restrittiva sulle auto di servizio di cui usufruiscono 70 titolari di incarichi all'interno della Camera, a partire dal presidente, rientra in quella serie di manovre che a Palazzo Chigi si sta mettendo a punto per tagliare i costi della politica. "La nuova legislatura deve esibire da subito un 'biglietto da visita' credibile per riavvicinare i cittadini alle istituzioni. Le nostre scelte di oggi vanno in questa direzione", ha detto all'AGI la presidente della Camera Laura Boldrini. Le auto blu potranno essere utilizzate in maniera limitata e con deroghe "soltanto per casi eccezionali e motivati". E intanto è ancora bufera sul grillino che ha usato l'auto blu in Sicilia.

Sul web si continua a criticare Antonio Venturino, il vice presidente dell'Assemblea regionale siciliana che è andato a Niscemi con un'auto blu perché a suo dire non possiede una vettura privata. Eppure tra gennaio e febbraio avrebbe incassato 1.100 euro di rimborsi benzina. Intanto a Roma si è rinunciato agli 8 appartamenti di servizio di cui tradizionalmente usufruivano il presidente della Camera, i quattro vice presidenti e i tre questori e martedì prossimo nel nuovo Ufficio di presidenza si discuterà delle spese del personale di segreteria per chi ha incarichi di vertice, del trattamento economico complessivo dei deputati titolari di incarichi e del fondo per le spese di rappresentanza.

Autore:

Tag: Attualità , auto blu


Top