dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 27 marzo 2013

Audi A3 berlina, la tre volumi a 4 porte compatta dei Quattro Anelli

La casa di Ingolstadt risponde alla Mercedes CLA nel segmento delle compatte premium "con la coda", per piacere ai clienti di tutto il mondo

Audi A3 berlina, la tre volumi a 4 porte compatta dei Quattro Anelli
Galleria fotografica - Audi A3 berlina tre volumi 4 porteGalleria fotografica - Audi A3 berlina tre volumi 4 porte
  • Audi A3 berlina tre volumi 4 porte - anteprima 1
  • Audi A3 berlina tre volumi 4 porte - anteprima 2
  • Audi A3 berlina tre volumi 4 porte - anteprima 3
  • Audi A3 berlina tre volumi 4 porte - anteprima 4
  • Audi A3 berlina tre volumi 4 porte - anteprima 5
  • Audi A3 berlina tre volumi 4 porte - anteprima 6

Globalizzazione + crisi = berlina compatta a 3 volumi. E’ questa l’equazione che ormai sembra dettare legge nei consigli di amministrazione delle più importanti case automobilistiche. Se un tempo, infatti, le automobili di piccole e medie dimensioni con il bagagliaio ricavato nella coda erano diffuse soprattutto negli Stati Uniti, in Asia e nell’Europa dell’est, ora tornano prepotentemente alla ribalta. Sia con prodotti “normali” (come l’Opel Astra Sedan, la Seat Toledo o la Skoda Rapid) e sia nel segmento premium, a cui la nuova Audi A3 a tre volumi 4 porte appartiene. Il nome ufficiale per l’Italia non è ancora stato definito ma è con lei che il costruttore dei Quattro Anelli risponde alla Mercedes CLA - che abbiamo già guidato -, debuttando al Salone di New York e strizzando l’occhio alla Cina: il primo mercato automobilistico al mondo, infatti, dovrebbe fare da volano alla diffusione di questo modello nel segmento automobilistico (le berline compatte a 3 volumi) più importante a livello globale. Il lancio commerciale è fissato a primavera inoltrata, con la diffusione del listino prezzi.

NON HANNO ANCORA DECISO IL NOME
Secondo la casa tedesca l’Audi A3 berlina a tre volumi e 4 porte ha un design che vuole imitare i tratti distintivi di una coupé. Gli sbalzi, in particolare, sono ridotti e la linea del sottoporta è maggiormente inclinata rispetto all’Audi A3 a 3 porte e alla variante 5 porte A3 Sportback. La carrozzeria della nuova A3 - che all’estero si chiamerà saloon, sedan oppure limousine a seconda dei mercati - ha una lunghezza di 4,46 metri (contro i 4,31 della A3 Sportback), è larga 1,80 (contro 1,78) e alta 1,42 (la stessa), con un passo di 2,64 metri (anche qui la stessa). Il cofano del vano di carico ha lo spoiler integrato, con i fari posteriori disegnate con un taglio largo e piatto e luci a LED a richiesta.

COSA CAMBIA DIETRO
Rispetto alle “sorelle” l’abitacolo dell’Audi A3 berlina 3 volumi 4 porte cambia ovviamente nella parte posteriore, soprattutto per il bagagliaio che ha una capacità massima incrementata a 425 litri. Il divanetto si può comunque abbattere separatamente mentre il portellone si solleva automaticamente dopo lo sblocco. La plancia dell’A3 berlina adotta una consolle centrale leggermente orientata verso il guidatore. Il display a colori del sistema d’informazione è optional, mentre il sistema di comando MMI con schermo che fuoriesce elettricamente è di serie a partire dell’equipaggiamento MMI Radio. Nella versione Ambition sono di serie sedili spotivi, integrabili a richiesta con elementi “S” ancora più contenitivi e con appoggiatesta integrati. Il volante è a tre o quattro razze a seconda della versione e può si può avere a richiesta la corona appiattita nella parte inferiore, così come i paddle che comandano il cambio automatico a 7 rapporti.

MOTORI E CAMBI
Si tratta del doppia frizione S Tronic, disponibile a seconda della motorizzazione scelta in alternativa alla trasmissione meccanica a 6 marce. Per il resto, la meccanica dell’Audi A3 berlina 3 volumi 4 porte si affida al telaio modulare MQB (con sospensioni McPherson anteriori e posteriori a quattro bracci con molle e ammortizzatori separati), per cui il costruttore dichiare una massa a vuoto di 1.205 kg, mentre sotto il cofano i motori presenti inizialmente in gamma sono tre quattro cilindri a iniezione diretta, sovralimentazione turbo, sistema innovativo di gestione termica e start&stop. In seguito saranno affiancati da altre due unità alla base dell’offerta, oltre che dalla sportiva S3 da 300 CV di potenza. Si parte dunque dal benzina 1.4 TFSI da 140 CV e 250 Nm con tecnologia COD (cylinder on demand) che disattiva due cilindri. Il consumo medio dichiarato è di 4,7 l/100 km ed emissioni di CO2 di 109 g/km, con un’accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in soli 8,4 secondi e una velocità massima è di 213 km/h. Si sale poi al 1.8 TFSI, sempre a benzina, da 180 CV e 250 Nn, che accelera da 0 a 100 km/h in 7,3 secondi e ha una velocità massima di 232 km/h, per consumi medi dichiarati di 5,7 l/100 km ed emissioni di CO2 di 135 g/km. L’unità a gasolio è il 2.0 TDI da 150 CV e 320 Nm, 0-100 km/h in 8,4 secondi e 213 km/h di velocità massima. Il consumo medio dichiarato è di 4,2 l/100 km, per emissioni di CO2 di 108 g/km.

INTERNET IN AUTOMOBILE
Tra gli equipaggiamenti dell’Audi A3 berlina 3 volumi 4 porte c’è l’utlima evoluzione del sistema d’infotainment, che nella configurazione più completa MMI plus ha un disco fisso SSD da 64 GB, il lettore DVD e i comandi vocali per esteso. Il monitor è da 7 pollici ad alta risoluzione, da cui si possono comandare anche moduli come la ricezione radio digitale (DAB+), l’Audi phone box per collegare comodamente il telefono cellulare all’antenna dell’auto e il Sound System di Bang & Olufsen. L’Audi connect è invece il sistema che collega l’auto a internet, alle infrastrutture stradali e agli altri veicoli. Sull’Audi A3 berlina 3 volumi 4 porte, laddove possibile, il collegamento a internet è realizzato tramite lo standard LTE, che sostituisce il precedente modulo UMTS, per velocità di download in auto di 100 MBit/s. I passeggeri, poi, possono navigare in rete dall’hotspot WLAN integrato e accedere a Google Earth o Street View, piuttosto che ai servizi dei social network Facebook e Twitter integrati nell’infotainment di bordo.

Scegli Versione

Autore:

Tag: Anticipazioni , Audi , auto europee , new york


Top