dalla Home

Curiosità

pubblicato il 15 marzo 2013

Papa Francesco: tutto sulla "semplice berlina"

Per il suo primo spostamento in auto Jorge Mario Bergoglio ha usato una Volkswagen Phaeton al posto della Papamobile

Papa Francesco: tutto sulla "semplice berlina"
Galleria fotografica - Mercedes Classe M "Papamobile" Galleria fotografica - Mercedes Classe M "Papamobile"
  • Mercedes Classe M \
  • Mercedes Classe M \
  • Mercedes Classe M \
  • Mercedes Classe M \
  • Mercedes Classe M \
  • Mercedes Classe M \

Il primo viaggio in auto di Papa Francesco ha coperto i quasi 5 km che separano la Città del Vaticano dalla Basilica di Santa Maria Maggiore, a Roma. Per il suo primo spostamento il Pontefice ha scelto di utilizzare una Volkswagen Phaeton 3.0 V6 TDI, quella che molti giornali e TV hanno definito una “semplice berlina”. La definizione che sembra svilire le qualità dell’ammiraglia tedesca va in realtà rapportata al consueto utilizzo della “Papamobile” o dell’ “auto blu” come la definiscono i titoli più sbrigativi. La decisione di viaggiare su una vettura non di Stato è stata da molti attribuita alla volontà di Jorge Mario Bergoglio di impostare lo stile del papato anche ai principi della povertà personale. Ma vediamo di fare un po’ di chiarezza sulle vetture della Città del Vaticano e sul loro utilizzo.

AMMIRAGLIA VW
Chiamare “semplice berlina” la Phaeton usata da Papa Francesco è sicuramente riduttivo, visto che di base ha un prezzo di 77.550 euro e che se è dotata di blindatura supera di volata i 100.000 euro. Per chi non lo ricordasse rammentiamo che questa Volkswagen Phaeton è una berlina di lusso dotata di un motore Diesel V6 da 240 CV, quattro ruote motrici, una velocità massima di 237 km/h e un consumo combinato di 8,5 l/100 km, prodotta nella tecnologica fabbrica di vetro a Dresda, in Germania. L’auto che ha trasportato Papa Francesco per le strade di Roma ha una targa “CV” che contraddistingue le vetture dei residenti della Città del Vaticano e non la più usuale targa “SCV” (Stato Città del Vaticano) riservata alle vetture di stato. Al Papa e ai cardinali sarebbero in realtà destinate le targhe SCV con caratteri rossi, ma a quanto pare il Santo Padre ha deciso di rompere la tradizione e il protocollo.

LE “PAPAMOBILE”
Per certi versi i 77.550 euro della Phaeton sono effettivamente poca cosa se confrontati con il valore della più nota Papamobile, un pezzo unico realizzato su misura per le esigenze di spostamento del Pontefice, quasi sempre targato “SCV 1”. Papa Francesco eredita infatti un parco auto vaticano che comprende la nuovissima Mercedes Classe M serie W166 consegnata nel dicembre 2012 a Papa Benedetto XVI. Nel parco auto di Papa Bergoglio non mancano neppure curiosità come il Piaggio Ape Calessino, l’elettrica Renault Kangoo Maxi ZE e un’altra Volkswagen, quella Phaeton W12 regalata al suo predecessore. Solo il tempo ci dirà in quale modo lo stile sobrio ed essenziale del nuovo Papa andrà ad incidere sulla composizione e sull’utilizzo del parco auto vaticano.

Galleria fotografica - La papamobile elettrica Renault Kangoo ZEGalleria fotografica - La papamobile elettrica Renault Kangoo ZE
  • La papamobile elettrica Renault Kangoo ZE - anteprima 1
  • La papamobile elettrica Renault Kangoo ZE - anteprima 2
  • La papamobile elettrica Renault Kangoo ZE - anteprima 3
  • La papamobile elettrica Renault Kangoo ZE - anteprima 4
  • La papamobile elettrica Renault Kangoo ZE - anteprima 5
  • La papamobile elettrica Renault Kangoo ZE - anteprima 6
Galleria fotografica - Una Phaeton per Papa Benedetto XVIGalleria fotografica - Una Phaeton per Papa Benedetto XVI
  • Una Phaeton per Papa Benedetto XVI - anteprima 1
  • Una Phaeton per Papa Benedetto XVI - anteprima 2
  • Una Phaeton per Papa Benedetto XVI - anteprima 3
  • Una Phaeton per Papa Benedetto XVI - anteprima 4
  • Una Phaeton per Papa Benedetto XVI - anteprima 5
  • Una Phaeton per Papa Benedetto XVI - anteprima 6

Autore:

Tag: Curiosità , auto europee , dall'estero


Top