dalla Home

Test

pubblicato il 16 marzo 2013

Mercedes CLA, c'era una volta la "macchina da vecchi"...

La berlina più aerodinamica del mondo punta ai giovani per la linea e per la guida, chiedendo però di essere atletici nel salire e scendere. E il cambio ha 7 marce e 2 frizioni

Galleria fotografica - Mercedes CLAGalleria fotografica - Mercedes CLA
  • Mercedes CLA - anteprima 1
  • Mercedes CLA - anteprima 2
  • Mercedes CLA - anteprima 3
  • Mercedes CLA - anteprima 4
  • Mercedes CLA - anteprima 5
  • Mercedes CLA - anteprima 6

Da sempre l’esperienza, o il sapere e l’educazione, si tramandano dai "vecchi" ai "giovani". Anche nel mondo delle auto, se pensiamo che ad esempio il design, la tecnologia e la sicurezza di un’ammiraglia come la Mercedes Classe S vengono tradizionalmente travasati sui modelli più piccoli e meno costosi di tutto un marchio. Facendoli però anche invecchiare, in un certo senso. Con la Mercedes CLA, la versione “con la coda” della nuova Classe A, le cose sembrano invece essere cambiate: il look giovanile della compatta a 5 porte tedesca (la stessa carrozzeria di una Volkswagen Golf) sale infatti a bordo di una berlina-coupé a 3 volumi ispirata alla sofisticata Mercedes CLS. Ma meno aristocratica, visto che il listino prezzi non è più solo riservato ai pochi capaci di spendere almeno 70.000 euro per comprare un'auto. Con la CLA si parte da poco meno di 30.000 euro, per ripetere un po’ quello che la Mercedes 190 disegnata dall’italiano Bruno Sacco è riuscita a fare all'incirca 30 anni fa (1982): conquistare clienti che mai avrebbero comprato una berlina di Stoccarda, svecchiando il pubblico di un marchio così tradizionalista. In attesa che arrivi anche la CLA Shooting Brake - variante station wagon sportiva da affiancare all'omonima CLS - abbiamo guidato la CLA 220 CDI turbodiesel da 170 CV, in allestimento Sport e con cambio doppia-frizione a 7 marce. Ovvero la versione che dovrebbe essere la più richiesta in Italia.

CAMBIAMENTO GENETICO
Se è vero che Mercedes è per molti versi il marchio automobilistico che più di tutti ha “nel sangue” la berlina classica, elegante, con 4 porte e 3 volumi, allora non sorprende che proprio il costruttore tedesco abbia voluto provare a rendere più contemporanea questa tipologia di vetture. Il linguaggio stilistico morbido e avvolgente della Mercedes CLA imita la sorella maggiore CLS, da cui eredita la forma ad arco del tetto, che chiude decisa verso il terreno. Per contro l’accessibilità ai sedili posteriori non è delle migliori e una volta accomodati manca qualche centimetro per la testa. La linea di cintura alta e le vetrature laterali ridotte, poi, limitano la visibilità al guidatore: è questo il prezzo più alto da pagare per avere una carrozzeria con un’aerodinamica da record, che racchiude nella coda inclinata e nei particolari fari posteriori a Led la personalità di tutta l’auto. Facendo così desiderare, forse, un frontale più personale e non ereditato dalla Classe A. L’abitacolo ripropone invece i contenuti proprio della sorella a 5 porte, compresi i sedili sportivi con schienali integrati, lo schermo-tablet sulla plancia per il sistema infotelematico e le caratteristiche 5 bocchette d’areazione. L’effetto d’insieme degli interni è d'impatto, pur con rivestimenti della consolle centrale (pannello comandi della climatizzazione e vani portaoggetti sul tunnel) da migliorare. E infine il bagagliaio: notevole la capacità massima di 470 litri e apprezzabile la possibilità di abbattere gli schienali del divanetto posteriore, per migliorare le doti di praticità di una categoria di auto - le berline appunto - non così versatile quando si parla del vano di carico.

COUPÉ O BERLINA CHE SIA, E' BELLA DA GUIDARE
Dopo le prime curve dietro il volante verticale della Mercedes CLA, si sente subito la mancanza della trazione posteriore. Non si tratta di una spider sportiva, è vero, ma il look esterno molto dinamico e l’assetto (irrigidito rispetto alla Classe A) che tiene la macchina davvero ben ancorata all’asfalto invogliano a chiudere le traiettorie con il gas, divertendosi a far muovere la bella coda di questa berlina-coupé a 4 porte. Ma siamo consapevoli del fatto che la maggior parte degli automobilisti da una CLA si aspetta una vettura che a un’estetica così particolare abbini velocità, divertimento e “confortevolezza”, a prescindere dall'architettura della meccanica. Le doti telaistiche della nuova Mercedes - che ci ha ricordato per certi versi l'Alfa Romeo 156, trazione anteriore agile ed efficace - permettono di raggiungere il primo obiettivo, mentre uno sterzo dal carico più omogeneo e con meno incertezze migliorerebbe il feeling di guida. Sul fronte del comfort un solo appunto: le sospensioni sportive dell’esemplare in prova non si preoccupano troppo dell’assorbimento, ma il tutto è controbilanciato dai ridotti fruscii aerodinamici (il Cx di 0,23 è da primato) e dalla fluidità di funzionamento del cambio a doppia frizione a 7 rapporti. La velocità nei passaggi di marcia aiuta poi il motore turbodiesel 2.2 litri da 170 CV, che non ha un carattere aggressivo e "viene su" regolare e corposo, facendosi sentire solo agli alti regimi. E negli oltre 200 km percorsi tra Marsiglia e Saint-Tropez, su tratti guidati e autostradali, il computer di bordo ha fatto registrare un consumo medio di 7,8 l/100 km (12,8 km/l), frutto di uno stile di guida dinamico ma non sportivo.

PREZZO: 40.630 EURO
In un Paese come l’Italia, popolato di 2 volumi, Suv, crossover e station wagon, c’è dunque ancora spazio per le berline? Con la Mercedes CLA la casa della Stella a Tre Punte ne è convinta, a prescindere dalla crisi di vendite del mercato dell’auto. O forse anche “grazie” alla crisi, se la CLA verrà scelta da chi vuole scendere dal segmento della BMW Serie 3, giusto per citare un riferimento nella categoria delle berline 4 porte percepite dai clienti come sportive e giovanili. Oppure se sarà la prossima auto di chi ha una vettura di nicchia come una roadster a 2 posti e, volendo passare a qualcosa di più funzionale senza però rinunciare del tutto ai contenuti emozionali legati all’acquisto di un’auto, accetterà di spendere 40.630 euro. Ovvero il prezzo di partenza della Mercedes CLA 220 CDI in allestimento Sport della nostra prova, con cambio dual clutch 7G-DCT di serie, così come i cerchi in lega da 18”, la telecamera posteriore, il sistema multimediale Tablet con navigatore e dispositivi di sicurezza come il radar con assistenza alla frenata Distronic Plus e il Collision Prevention Assist Plus. Fra gli optional è presente il pacchetto Drive Kit Plus per iPhone che include i comandi vocali Siri, l’applicazione Glympse per condividere in tempo reale la propria posizione, l’accesso ottimizzato a Facebook, Twitter, web radio e il navigatore avanzato Garmin con bollettini di viabilità basate su Internet in tempo reale, ricerca di destinazioni speciali online con modalità Street View e informazioni sulle attrazioni turistiche dei luoghi che si stanno attraversando, “raccontate” da una voce programmabile diffusa attraverso l’impianto audio della vettura.

Scheda Versione

Mercedes-Benz Classe CLA
Nome
Classe CLA
Anno
2013
Tipo
Normale
Segmento
compatte
Carrozzeria
3 volumi
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Test , Mercedes-Benz , auto europee


Listino Mercedes-Benz Classe CLA

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
CLA 180 Executive anteriore benzina 122 1.6 5 € 31.290

LISTINO

CLA 180 d Executive anteriore diesel 109 1.5 5 € 31.960

LISTINO

CLA 180 Business anteriore benzina 122 1.6 5 € 32.760

LISTINO

CLA 180 Sport anteriore benzina 122 1.6 5 € 33.390

LISTINO

CLA 180 d Business anteriore diesel 109 1.5 5 € 33.430

LISTINO

CLA 180 d Sport anteriore diesel 109 1.5 5 € 34.060

LISTINO

CLA 180 d Automatic Executive anteriore diesel 109 1.5 5 € 34.190

LISTINO

CLA 200 Executive anteriore benzina 156 1.6 5 € 34.610

LISTINO

Tutti gli allestimenti »

 

Top