dalla Home

Tecnica

pubblicato il 15 marzo 2013

Nissan sviluppa una nuova lega di acciaio ultraresistente e duttile

Verrà introdotta nella produzione in serie dal 2017 per ridurre il peso dei veicoli

Auto sempre più leggere. Questo obiettivo è comune a tutti i costruttori, che vogliono ridurre consumi ed emissioni di CO2. Per questo Nissan ha messo a punto una nuova lega di acciaio ultraresistente ed estremamente duttile. Il maggiore impiego di acciaio AHSS (Advanced High Tensile Strength Steel) nei nuovi modelli destinati alla produzione in serie è previsto a partire dal 2017 e consentirà di ottenere una riduzione di peso del 15%. Un primo esempio di questo risparmio è costituito dalla nuova Infiniti Q50, che sarà lanciata sul mercato nordamericano nel 2013.

Finora era molto difficile utilizzare acciai ad alta resistenza su componenti dalle forme complesse e Nissan è l’unico costruttore auto a impiegare l’acciaio ultraresistente e ultraduttile da 1,2 GPa. "Il nuovo acciaio da 1,2 GPa ha un ulteriore vantaggio: riduce il numero di materiali impiegati per la fabbricazione dei veicoli e permette di utilizzare le linee di produzione esistenti senza grandi modifiche. Di conseguenza, si abbassano i costi totali per unità", spiega Nissan che con il Nissan Green Program 2016 punta a migliorare del 35% i consumi di carburante rispetto al 2005, calcolati sulla media dei veicoli del marchio al termine dell’anno fiscale 2016.

Galleria fotografica - Infiniti Q50 Galleria fotografica - Infiniti Q50
  • Infiniti Q50  - anteprima 1
  • Infiniti Q50  - anteprima 2
  • Infiniti Q50  - anteprima 3
  • Infiniti Q50  - anteprima 4
  • Infiniti Q50  - anteprima 5
  • Infiniti Q50  - anteprima 6

Autore:

Tag: Tecnica , Nissan , auto giapponesi


Top