dalla Home

Mercato

pubblicato il 1 marzo 2013

Hyundai e Kia sono sempre più "importanti" per l'Europa

Secondo una ricerca della London Economics hanno un ruolo chiave per economia e società che potrebbe trainare la ripresa

Hyundai e Kia sono sempre più "importanti" per l'Europa

La notizia è di quelle che fanno riflettere, soprattutto in un momento di recessione economica e crisi dell'Europa. Secondo una ricerca pubblicata dall'autorevole istituzione europea di studi finanziari London Economics il Gruppo Hyundai (che comprende anche il marchio Kia) è di importanza sempre più strategica per il nostro Continente. E' quindi un costruttore di auto coreano e non europeo ad avere la chiave d'accesso alla ripresa. Il report, intitolato "The economic and societal benefits deriving from the presence of Hyundai and Kia in Europe", riporta che la presenza dei due brand ha prodotto ad oggi 268.000 posti di lavoro. Comprendendo i diritti doganali, gli stipendi e le imposte sul reddito, Hyundai e Kia nel corso del 2011 hanno assieme contribuito per circa 1,7 miliardi di euro alle entrate fiscali dei governi Europei e di conseguenza al sostegno delle economie locali. Le fabbriche nella Repubblica Ceca (Nošovice) e in Slovacchia (Žilina) assieme acquistano beni per circa 4,8 miliardi, dei quali circa 3,4 miliardi (il 70%) provenienti dall'Europa. La ricerca ha anche messo in luce che l'intera catena di attività di Hyundai Motor Group, dalle spese in ricerca e sviluppo all'attività di distribuzione, si svolge all'interno dei confini europei.

La rete commerciale che è attiva in tutti i Paesi membri della Comunità e nei Paesi dell'EFTA, contribuisce per ulteriori 2 miliardi di euro al Prodotto Interno Lordo europeo. "Il nostro investimento multimiliardario nella regione ha giocato a favore della qualità dei nostri prodotti e dei nostri servizi e ha prodotto nuove opportunità di lavoro, direttamente e indirettamente - ha detto Allan Rushforth, Senior Vice Presidente e COO di Hyundai Motor Europe -. Da qui e in prospettiva siamo impegnati nel promuovere il progresso dell'Europa perché la nostra gente e le nostre attività sono parte delle vicende europee". Da parte sua Michael Cole, Chief Operating Officer di Kia Motors Europe, ha affermato: "Assieme alla creazione di più di un quarto di milione di posti di lavoro, sia direttamente sia indirettamente nelle attività collegate, Hyundai Motor Group è impegnato in un programma di istruzione e sviluppo professionale per i nostri dipendenti in Europa, oltre a promuovere e sostenere una ampia varietà di progetti dedicati all'educazione e al welfare. Assieme alla costante crescita delle nostre vendite e della penetrazione nel mercato, le conclusioni della London Economics sono un altro motivo di soddisfazione e di orgoglio perché sottolineano l'importanza del nostro contributo alla crescita economica dell'intera Europa".

Autore:

Tag: Mercato


Top