dalla Home

Home » Argomenti » Patente

pubblicato il 25 febbraio 2013

Patente: 1 giovane su 4 crede che non ripasserebbe l'esame

In molti non tornerebbero mai sui banchi della scuola guida, ma pensano di avere avuto una scarsa formazione

Patente: 1 giovane su 4 crede che non ripasserebbe l'esame

L'esame per la patente di guida è come l'esame di maturità: una delle principali sfide giovanili. Nel 2011 Paolo Genovese ha raccontato al cinema come gli "Immaturi" si fossero trovati di fronte alla tanto odiata prova scolastica per la seconda volta e quest'anno uno studio condotto da IPSOS per conto di Goodyear EMEA ha rivelato il quadro europeo sulla patente di guida. Gli intervistati per un mese cono stati 6400 automobilisti tra Austria, Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Polonia, Regno Unito, Repubblica Ceca, Russia, Spagna, Sudafrica, Svezia, Svizzera e Turchia. Sono state fatte in totale 20 domande e dall'indagine è emerso che un giovane su quattro crede che non supererebbe l’esame di guida se dovesse rifarlo. Dopo la ricerca, Goodyear ha così deciso di collaborare con la Federazione Europea delle Autoscuole per fornire ai giovani maggiore informazione su auto e pneumatici.

Guarda il video Come si prende la patente.

LA PATENTE? UN GIOCO DA "RAGAZZI"
Il 64% dei giovani considera relativamente facile ottenere la patente di guida nel suo paese. E’ significativo che il 37% degli austriaci e dei sudafricani e il 33% dei polacchi e degli olandesi pensano che non supererebbero l’esame per la patente di guida, se dovessero rifarlo oggi, quando ottenere la patente di guidaè più costoso (l'81% degli intervistati concorda con quest’affermazione, percentuale che sale al 93% e al 92% rispettivamente in Germania e in Francia, mentre è più bassa tra i cechi e i russi, ma rimane comunque al 64% e al 61%). Inoltre, benché il 90% dei giovani automobilisti abbia fatto la scuola guida, i giovani continuano a sentirsi insicuri quando devono fare un parcheggio lungo il bordo della carreggiata. Ciò non dovrebbe sorprendere perché ci vogliono anni per riuscire perfettamente in questa manovra. I giovani automobilisti danesi, cechi, polacchi e austriaci sono quelli che si sentono meno sicuri, con rispettivamente il 25%, 23%, 22% e 22%, mentre gli inglesi, gli italiani, i russi e gli spagnoli affermano di essere i meno nervosi, con il 12%, 12%, 10% e 8%. I neopatentati, poi, non si sentono sicuri di guidare in un paese straniero e, tra loro, i russi e gli inglesi sono i più preoccupati di dover guidare all’estero (54% e 46%) mentre gli svizzeri sono i meno preoccupati (13%), seguiti dagli austriaci, i belgi e gli olandesi (tutti al 14%). Ciò si spiega con il fatto che questi sono piccoli paesi e non bisogna guidare molto a lungo per arrivare a una frontiera nazionale.

DONNE VS UOMINI
Le donne hanno una maggiore probabilità degli uomini di non superare l’esame di guida e si sentono meno sicure degli uomini. Se l’84% dei giovani automobilisti supera l’esame di teoria la prima volta, le donne hanno una maggiore probabilità degli uomini di essere bocciate (18% contro 14%). Quando si passa all’esame di guida, il 35% delle donne lo ha tentato più di una volta, rispetto al 28% degli uomini, ed emergono alcune differenze notevoli tra i paesi, che forse riflettono il livello di preparazione dei giovani che si sottopongono all’esame: oltre il 54% dei giovani in Turchia viene bocciato la prima volta all’esame di teoria, rispetto a solo il 5% dei cechi e all’8% degli italiani e dei tedeschi. I polacchi hanno una maggiore probabilità di non superare l’esame pratico di guida (59%) seguiti dai belgi e dagli olandesi (45% e 43%).

SCARSA FORMAZIONE
Il 49% dei giovani automobilisti non ha ricevuto nessuna formazione su come guidare di notte, il che non sorprende perché la maggior parte delle lezioni di guida vengono impartite durante il giorno. I giovani automobilisti russi, i cechi e i turchi sono i meno preparati perché rispettivamente il 76%, il 75% e il 72% di loro non ha ricevuto una formazione mentre i danesi e i tedeschi sono i più preparati, perché solo il 6% e il 2% afferma di non avere imparato questa tecnica. Sembra anche che il 47% dei giovani automobilisti non abbia nemmeno imparato a fare una manovra di emergenza durante la scuola guida. I cechi, i tedeschi, i turchi e i francesi si sentono i meno preparati perché rispettivamente il 70%, 60%, 59% e 58% afferma che questo non faceva parte della formazione. Invece il Regno Unito e la Danimarca sembrano fornire la formazione più completa perché solo il 14% e il 20% dei giovani affermano di non avere ricevuto alcuna formazione sulle manovre di emergenza. Oltre ad uno scarso livello di conoscenza di alcuni degli elementi più insidiosi della guida, sembra che i giovani automobilisti non abbiano una formazione adeguata per quanto riguarda conoscenze più generali della guida. Solo al 54% sono state insegnate alcune tecniche di guida per consumare meno carburante – che oggi è certamente un must nella nostra società eco-consapevole – soltanto il 45% sa come controllare la pressione dei pneumatici e appena il 20% è stato istruito su come cambiare un pneumatico sgonfio – tutti aspetti essenziali per gli automobilisti e che fanno parte della manutenzione ordinaria di una vettura.

Per approfondire le tecniche di guida e migliorarle guarda:
OmniAuto.it School Guida Sicura
OmniAuto.it School Guida 4x4
OmniAuto.it School Snow

Autore:

Tag: Attualità , patente a punti , sicurezza stradale


Top