dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 15 febbraio 2013

Alfa Romeo Gloria Concept by IED

A Ginevra il prototipo di berlina Alfa Romeo pensato per il mercato americano e asiatico

Galleria fotografica - Alfa Romeo Gloria Concept by IEDGalleria fotografica - Alfa Romeo Gloria Concept by IED
  • Alfa Romeo Gloria Concept by IED - anteprima 1
  • Alfa Romeo Gloria Concept by IED - anteprima 2
  • Alfa Romeo Gloria Concept by IED - anteprima 3
  • Alfa Romeo Gloria Concept by IED - anteprima 4

Il futuro di Alfa Romeo si chiama "Gloria". Gli studenti del Master in Transportation Design dello IED di Torino hanno battezzato così il concept che hanno elaborato insieme al Centro Stile Alfa Romeo e che viene presentato in anteprima mondiale al Salone di Ginevra. Gloria è l'ipotesi di una berlina riservata ai mercati in cui non c'è la crisi: America e Cina. Lunga 4700 mm, larga 1920 mm, alta 1320 mm e con un passo di 2900 mm, Gloria è una berlina sportiva che su strada sarebbe spinta da un motore di ultima generazione V6 o V8 biturbo. Sul cofano è presente un forte richiamo allo scudo Alfa Romeo ricavato dalle linee della vettura che sottolineano la tridimensionalità delle forme e le strisce di pelle anteriori sono un richiamo alle memorabili cinghie di cuoio per i bauli delle vetture storiche del marchio. Il Centro Stile Alfa Romeo ha infatti partecipato attivamente nelle diverse fasi del progetto: dal brief di prodotto insieme alla collezione storica del marchio, dalle prime proposte di stile, fino allo sviluppo in clay del modello in scala 1:1.

GLORIA E' UNA CONCEPT COSMOPOLITA
Gloria è il frutto del lavoro di venti studenti del Master (anno accademico 2011/2012) provenienti dall'Italia e da diversi altri Paesi e culture. Lorenzo Ramaciotti, Head of Fiat & Chrysler Design, dice di aver lavorato molto insieme agli studenti del Master e tra tutti i modellini proposti è stato selezionato quello che meglio corrispondeva al brief iniziale. L'intera classe di studenti, suddivisa in gruppi, ma ampiamente coinvolta e motivata, ha poi lavorato sul progetto finale in scala reale. "La possibilità che ci è stata data di sviluppare un concept car in collaborazione con il Centro Stile Alfa Romeo è stata una grande opportunità per dimostrare quanto lo IED sia, prima di tutto, una scuola italiana che vuole generare bellezza", ha detto César Mendoza, Direttore IED Torino.

LA REALTA' VIRTUALE AL SALONE DI GINEVRA
L'Istituto Europeo di Design è da dieci anni a Ginevra e per il 2013 ha pensato di offrire al pubblico la possibilità di testare sullo stand un'esperienza di integrazione del modello in scala reale con la realtà aumentata. Il concept è infatti riprodotto su ipad in un'ambientazione virtuale, dove è possibile interagire con essa, scegliendo fra cinque modelli di cerchi e cinque colori di carrozzeria da provare e sostituire a quelli reali. I cinque cerchi sono il frutto di un progetto didattico sviluppato in collaborazione con OZ Racing che, sponsor dei cerchi da 20" di Gloria, ha richiesto agli studenti del Master di progettare una serie di proposte. Tra queste, sono state scelte le cinque per l'interazione virtuale. I cinque cerchi saranno anche oggetto di una gara d'ingegno che IED e OZ Racing lanceranno sullo stand tramite l'app e sul web per decretare il progetto vincente dal design più interessante.

Galleria fotografica - IED al Salone di Ginevra 2013Galleria fotografica - IED al Salone di Ginevra 2013
  • IED al Salone di Ginevra 2013 - anteprima 1
  • IED al Salone di Ginevra 2013 - anteprima 2
  • IED al Salone di Ginevra 2013 - anteprima 3
  • IED al Salone di Ginevra 2013 - anteprima 4
  • IED al Salone di Ginevra 2013 - anteprima 5
  • IED al Salone di Ginevra 2013 - anteprima 6

Autore:

Tag: Prototipi e Concept , Alfa Romeo , ginevra


Top