dalla Home

Motorsport

pubblicato il 15 febbraio 2013

Disordini in Bahrain, GP di Formula 1 2013 a rischio?

Manifestazioni di protesta e scontri a Manama rimettono nuovamente in dubbio la quarta tappa del Mondiale che si terrà a fine aprile

Disordini in Bahrain, GP di Formula 1 2013 a rischio?

Il secondo anniversario della rivoluzione del 14 febbraio in Bahrain ha di nuovo insanguinato le strade della capitale Manama, dove ieri un poliziotto e un manifestante di 16 anni sono rimasti uccisi negli scontri fra i giovani e la polizia della famiglia reale sunnita Al Khalifa che regge il piccolo e ricchissimo regno mediorientale. Come da due anni a questa parte, le proteste mettono ancora una volta in dubbio il GP del Bahrein , che quest'anno è in calendario come quarta tappa del Mondiale di Formula 1 e si disputerà nel weekend del 20-21 aprile.

Il Gran Premio del Bahrein, giunto alla nona edizione, non è visto di buon occhio dalla maggioranza sciita, tanto che dovette essere annullato nel 2011 dopo essere stato spostato per due volte. Lo scorso anno invece si svolse tra le manifestazioni di dissenso e gli scontri. Sembra difficile però che Ecclestone e il Governo del Bahrein vi rinuncino, dal momento che il giro di affari intorno al Circus è stimato in oltre 295 milioni di dollari USA.

Autore:

Tag: Motorsport , formula 1


Top