dalla Home

Novità

pubblicato il 12 febbraio 2013

Alfa Romeo 4C

La versione di serie della biposto a trazione posteriore monta centralmente il nuovo 1750 Turbo Benzina ed ha un rapporto peso/potenza inferiore ai 4 kg/CV

Alfa Romeo 4C
Galleria fotografica - Alfa Romeo 4CGalleria fotografica - Alfa Romeo 4C
  • Alfa Romeo 4C - anteprima 1
  • Alfa Romeo 4C - anteprima 2
  • Alfa Romeo 4C - anteprima 3
  • Alfa Romeo 4C - anteprima 4
  • Alfa Romeo 4C - anteprima 5
  • Alfa Romeo 4C - anteprima 6

L’Alfa Romeo 4C è finalmente una realtà e sarà possibile vederla in versione di serie al prossimo Salone di Ginevra (7-17 marzo 2013). La biposto italiana con motore centrale e trazione posteriore sarà prodotta nello stabilimento Maserati di Modena e verrà venduta già nel 2013 sia in Europa che in America, dove segnerà il ritorno ufficiale del Biscione dopo anni di assenza. L’Alfa Romeo 4C di produzione è in pratica uguale alla 4C concept vista due anni fa a Ginevra, con una lunghezza inferiore ai 4 metri, una larghezza di 2 metri e un’altezza di soli 1,18 metri; anche il passo si conferma inferiore ai 2,4 metri, mentre il dettaglio delle altre caratteristiche tecniche e i prezzi saranno svelati in un secondo momento.

MODALITA’ "RACE" PER L’ALFA D.N.A.
Sotto il lunotto posteriore l’Alfa Romeo 4C conferma la presenza del 1750 Turbo Benzina, un nuovo 4 cilindri interamente in alluminio, che trasmette la sua potenza alle ruote posteriori attraverso un cambio automatico a doppia frizione Alfa TCT. Nella dotazione di serie dell’Alfa Romeo 4C c’è anche il nuovo selettore Alfa D.N.A. con modalità "Race". Il telaio è tutto in carbonio con funzione portante e strutturale e regala all’Alfa Romeo 4C un favorevole rapporto peso/potenza, secondo la Casa italiana inferiore ai 4 kg/CV. La sigla 4C prende invece spunto dalla tradizione sportiva Alfa Romeo degli Anni ‘30 e ‘40, quando le Alfa 8C e 6C a otto e sei cilindri dominavano le corse e affascinavano il pubblico nelle loro versioni stradali. Un richiamo evidente è anche all’Alfa Romeo 8C Competizione, con cui la nuova 4C condivide l’impostazione da supersportiva senza compromessi che utilizza fibra di carbonio, alluminio e trazione posteriore.

PENSATA PER IL PILOTA
Sia lo stile esterno che l’abitacolo dell’Alfa Romeo 4C sono improntati alla massima sportività ed essenzialità di una vettura a due posti che non nasconde la sua dinamicità e la voglia di appagare il guidatore. I comandi interni e le finiture essenziali richiamano l’esperienza del "track day", a partire dalla fibra di carbonio a vista utilizzata per la cellula centrale. Le forme della carrozzeria sono progettate per raggiungere i massimi livelli di efficienza aerodinamica, registrando un coefficiente di deportanza (Cz) negativo che aumenta la stabilità alle alte velocità, proprio come sulle vetture da competizione.

NUOVO 1750 TURBO BENZINA IN ALLUMINIO
Il nuovo quattro cilindri 1750 Turbo Benzina dell’Alfa Romeo 4C è un’evoluzione di quello già utilizzato sulla Giulietta Quadrifoglio Verde, con un innovativo basamento in alluminio e specifici impianti di aspirazione e scarico che ne esaltano la sportività di funzionamento. Oltre all’iniezione diretta di benzina, il motore dell’Alfa 4C offre il doppio variatore di fase continuo, il turbocompressore ed un sistema di controllo definito “scavenging” che elimina il ritardo nella risposta del turbo. Il cambio automatico Alfa TCT, già utilizzato da MiTo e Giulietta, ha pure la modalità sequenziale attivabile con i “paddle” al volante. Il selettore D.N.A. dell’Alfa Romeo 4C, oltre ai già noti settaggi Dynamic, Natural e All Weather, propone la quarta e inedita modalità Race pensata proprio per l’utilizzo in pista.

Scheda Versione

Alfa Romeo 4C
Nome
4C
Anno
2013
Tipo
Premium
Segmento
sportive
Carrozzeria
coupé
Porte
2 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Novità , Alfa Romeo , ginevra , auto italiane


Listino Alfa Romeo 4C

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
1.750 TBi Coupé posteriore benzina 240 1.7 2 € 65.500

LISTINO

 

Top