dalla Home

Attualità

pubblicato il 7 febbraio 2013

Sciopero trasporti, è stop in Lombardia il 19 e 20 febbraio

Il trasporto pubblico locale si ferma per protestare contro il nuovo contratto

Sciopero trasporti, è stop in Lombardia il 19 e 20 febbraio

Il 19 e 20 febbraio 2013 è sciopero in Lombardia per il trasporto pubblico locale. Ad annunciarlo è la Società Trenord S.r.l. che in una nota spiega le ragioni della protesta, che si svolgerà dalle ore 03:00 di martedì 19 febbraio alle ore 02:00 di mercoledì 20 febbraio 2013. Le modalità tecniche dell'effettuazione dello sciopero saranno comunicate nei prossimi giorni, intanto OmniAuto.it riporta di seguito la nota della Società:

Premesso che:
• Sulla base dell’Accordo Interconfederale del 28.06.2011 oltre il 45% dei lavoratori di Trenord hanno formalmente richiesto di sottoporre al giudizio dei lavoratori, per validarne e renderne applicabili i contenuti, il Contratto Aziendale di Trenord sottoscritto il 04.07.2012 .
• In data 06 luglio 2012, la scrivente ha inviato a codesta Società una nota in cui si chiariva che in caso di diniego aziendale alla richiamata richiesta dei lavoratori, la stessa doveva essere considerata come attivazione delle procedure di raffreddamento e conciliazione delle controversie collettive di cui alla Legge 146/90 cosi come modificata dalla Legge 83/2000.
• In data 26 luglio 2012 e in data 05 settembre dalle ore 9.01 alle ore 16.59 per le surriferite motivazioni si sono svolte due azioni sciopero di tutto il personale della Società Trenord S.r.L.
• Dalle ore 3.01 del 28 ottobre alle ore 2.00 del 29 ottobre si è svolto il terzo sciopero che ha riscontrato un’altissima partecipazione dei lavoratori;
• In data 06 novembre la scrivente ha rinnovato le procedure di raffreddamento e conciliazione ai sensi dell’art. 2 comma 2 Legge 146/90 e s.m.i ed in pari data è pervenuta, da parte della Prefettura di Milano, la relativa convocazione;
• In data 13 novembre si è svolto presso la Prefettura di Milano il sopra richiamato incontro che ha concluso con esito negativo le procedure di raffreddamento e conciliazione;
• In data 30 novembre dalle ore 9.01 alle ore 16.59 si è svolto un’ulteriore azione di sciopero caratterizzato da un’ampia partecipazione dei lavoratori che ha causato la paralisi del servizio ferroviario di Trenord. Inoltre a sostegno della vertenza, in concomitanza con l’astensione dal lavoro, è stata organizzata una manifestazione che ha riscontrato, anch’essa, una significativa partecipazione dei dipendenti;
• Dalle ore 03 del 16 dicembre alle ore 2.00 del 17 dicembre si è svolto un ennesimo sciopero che ha riscontrato una sempre più ampia partecipazione, quasi totale, dei dipendenti di Trenord . Anche tutti i mezzi di comunicazione hanno fornito ampio riscontro in merito alla partecipazione dei lavoratori con conseguente completa paralisi dei servizio ferroviario di Trenord;
• In data 18 gennaio 2013 dalle ore 9.01 alle 16.59 si è svolto il sesto sciopero del personale di Trenord, che ha completamente paralizzato la circolazione ferroviaria della Lombardia;
• Preso atto altresì che:
a) gli impegni assunti dal nuovo Amministratore Delegato di Trenord non si sono trasformati in un concreto impegno ne a concedere il richiesto referendum ne ad aprire un confronto sulle questioni contrattuali più volte evidenziate dall’Or.S.A.;
b) la riunione del 05.02.2013 ha riscontrato l’esclusiva disponibilità di Trenord ad affrontare le questioni tecniche dei turni costruiti sulla base del Contratto Aziendale del 04.07.2012;
c) nella richiamata riunione del 05.02.2012 la delegazione aziendale non aveva alcun mandato ad affrontare gli argomenti di carattere contrattuale ed oggetto della vertenza di Trenord ;
Per quanto evidenziato, preso atto altresì della mancata volontà da parte della Società Trenord, a concedere il richiesto referendum atto a rendere applicabile il Contratto Aziendale di Trenord ovvero a convocare la scrivente sulle problematiche derivanti dall’applicazione del Contratto Aziendale del 04.07.2012 nonostante rappresenti l’O.S. maggiormente rappresentativa dei lavoratori e l’altissima partecipazione dei lavoratori agli scioperi del 26 luglio e 05 settembre e 28 -29 ottobre , 30 novembre e 16-17 dicembre e 18 gennaio 2013 che hanno determinato gravi disservizi per la clientela ferroviaria , e richiesto il previsto calendario presso l’Osservatorio Nazionale degli Scioperi nei Trasporti; DICHIARA un’ulteriore azione di sciopero per tutto il personale dipendente dalla Società Trenord S.r.l. dalle ore 03.00 di martedì 19 febbraio alle ore 02.00 di mercoledì 20 febbraio 2013.
.

Autore:

Tag: Attualità , scioperi


Top