dalla Home

Interviste

pubblicato il 5 febbraio 2013

Toyota: "La soluzione è l'idrogeno"

Massimo Gargano, presidente e AD Toyota Motors, ha descritto ad OmniAuto.it le prospettive della mobilità a basso impatto ambientale

Toyota: "La soluzione è l'idrogeno"
Galleria fotografica - Toyota "TheHybridSpace"Galleria fotografica - Toyota "TheHybridSpace"
  • Toyota \
  • Toyota \
  • Toyota \
  • Toyota \
  • Toyota \
  • Toyota \

Nel futuro dell'auto c'è l'idrogeno. Ci crede Hyundai che ha prodotto la ix35 FCEV, lo ha confermato un recente accordo fra Renault-Nissan, Daimler e Ford e lo ha ribadito Massimo Gargano, presidente e AD Toyota Motors, ad OmniAuto.it durante un'intervista avvenuta a Roma presso l'HybridSpace di via Frattina. Si tratta di un temporary store che avvicina la tecnologia ibrida Toyota ad un pubblico non direttamente interessato all'auto e questo perché il 2012 è stato un anno molto particolare per il settore. L'Italia è tornata ai livelli degli anni '70, con un calo delle immatricolazioni del 19,9%, ma allo stesso tempo l'auto ibrida è riuscita a viaggiare controcorrente, segnando un +31,15%. Sebbene stiamo parlando di esili volumi (6.774 auto ibride contro le 5.165 unità del 2011), il dato è significativo perchè rappresenta un trend di crescita costante. Toyota, che è pioniera in materia, ha rafforzato la sua gamma ibrida proprio nel 2012 e tra poco in Italia arriveranno gli incentivi 2013-2015 per le auto a basso impatto ambientale, ma saranno in pochi a poterne approfittare. In più il nostro Paese arriva in ritardo sulla materia ed anche l'auto elettrica ha tanta strada da fare, pensiamo alla rete da ricarica...

OmniAuto.it: ...come si colloca la tecnologia ibrida Toyota in questo contesto?
Massimo Gargano: "Toyota non crede che l'ibrido sia una transizione tra l'attuale e l'elettrico. L'ibrido è l'asse portante della nostra strategia sostenibile perché oggi la mobilità sostenibile richiede una molteplicità di soluzioni, comunque i motori convenzionali non spariranno, ma saranno più efficienti. Ci sarà l'ibrido nelle diverse versioni diesel, benzina, autonomia estesa... E poi c'è l'elettrico che però ha un ruolo limitato a certe tipologie di utilizzo e di clientela. In realtà la forza dell'ibrido è che è una realtà oggi disponibile e interessante per una più vasta platea. E poi la cosa più importante dell'ibrido è che è una piattaforma tecnologica in prospettiva, perchè adesso non va più di moda parlarne ma la vera soluzione è l'idrogeno. E l'idrogeno non è altro che una vettura ibrida dove si sostituisce al motore termico la componente a celle combustibile. Quindi rimane un ibrido, ma di diverso tipo".

OmniAuto.it: PSA ha di recente presentato l'ibrido ad aria, che ne pensa?
Massimo Gargano: "La competizione basata sulla tecnologia senza alterazioni sul mercato è ciò che fa fare le scelte migliori. Noi riteniamo che questa sia la strada... abbiamo quasi 5 milioni di vetture su strada che lo confermano, ma ben vengano nuove tecnologie o soluzioni. Se sono migliori le prenderemo in considerazione. Sicuramente il mercato dirà quali sono le tecnologie migliori, noi al momento abbiamo alle spalle il successo delle cinque milioni di vetture su strada ed il fatto che a differenza di qualche anno fa oggi tutti dicono che l'ibrido è la soluzione alla mobilità sostenibile".

OmniAuto.it: Nel 2012 l'ibrido Toyota è andato bene e per la Yaris i tempi di attesa si sono persino allungati, cosa state facendo per venire incontro alla domanda?
Massimo Gargano: "La Yaris Hybrid ha avuto un impatto minimo in termini di volume perché non ne avevamo disponibilità, pertanto il suo contributo sarà molto più significativo quest'anno. Nel frattempo stiamo lavorando per ridurre i tempi d'attesa perché è la componentistica a rallentarci. L'ibrido sta avendo successo un po' in tutto il mondo, quindi dobbiamo 'lottare' (ride, ndr) con altre regioni per ottenere componentistica e produzione, ma contiamo nel corso dell'anno di migliorare significativamente la disponibilità di Yaris Hybrid in Italia".

OmniAuto.it: Il 2013 è iniziato molto male per l'auto, però l'ibrido continua a crescere...
Massimo Gargano: "La crescita dell'ibrido nel 2013 sarà per Toyota molto più sostenuta che nel 2012, e non solo grazie alla Yaris Hybrid. La Auris Hybrid ha complessivamente cambiato marcia, stiamo parlando di un modello completamente rivisto e che avrà una presa sul mercato completamente diversa...".

Galleria fotografica - Nuova Toyota Auris HybridGalleria fotografica - Nuova Toyota Auris Hybrid
  • Nuova Toyota Auris Hybrid - anteprima 1
  • Nuova Toyota Auris Hybrid - anteprima 2
  • Nuova Toyota Auris Hybrid - anteprima 3
  • Nuova Toyota Auris Hybrid - anteprima 4
  • Nuova Toyota Auris Hybrid - anteprima 5
  • Nuova Toyota Auris Hybrid - anteprima 6
Galleria fotografica - Toyota Yaris HybridGalleria fotografica - Toyota Yaris Hybrid
  • Toyota Yaris Hybrid	   - anteprima 1
  • Toyota Yaris Hybrid - anteprima 2
  • Toyota Yaris Hybrid - anteprima 3
  • Toyota Yaris Hybrid - anteprima 4
  • Toyota Yaris Hybrid - anteprima 5
  • Toyota Yaris Hybrid - anteprima 6

Autore:

Tag: Interviste , Toyota , idrogeno , auto ibride , interviste


Top