dalla Home

Mercato

pubblicato il 18 gennaio 2013

Mercato auto Europa anno 2012: Italia quartultima in classifica

Solo il Regno Unito in crescita e segno "+" per gruppo Hyundai e Jaguar Land Rover. Volkswagen al 1°posto, Fiat al 7°

Mercato auto Europa anno 2012: Italia quartultima in classifica

Un salto indietro di 33 anni: è questa la fotografia che descrive il mercato dell’auto in Italia, dove nel 2012 sono stati venduti poco più di 1,4 milioni di veicoli nuovi (-19,9% rispetto al 2011), un risultato che non si verificava dal 1979, in piena crisi petrolifera. Secondo i dati ACEA (qui i risultati del mese di dicembre), anche in Europa le immatricolazioni hanno subito un calo (-7,8%), con la Francia (-13,9%) e la Spagna (-13,4%) a fare compagnia al Bel Paese (-19,9%) nella classifica dei mercati in recessione, davanti appunto all’Italia che precede al quartultimo posto solo Cipro, Portogallo e Grecia. La Germania limita la flessione a -2,9%, mentre la Gran Bretagna è l’unica a crescere con un +5,3%. Nel totale dei mercati EU27 +EFTA si è scesi da 13,5 a 12,5 milioni (13.592.823 -> 12.527.912) di auto nuove, con la classifica dei costruttori guidata dal gruppo Volkswagen, con il gruppo Fiat al 7° posto. Tra i marchi, in positivo solo Hyundai, Kia, Jaguar e Land Rover, con un notevole +2.174,6% registrato nel complesso dal polo di lusso del gruppo Volkswagen: Bentley, Bugatti, Lamborghini e - da agosto 2012 - Porsche.

IL LUSSO CONTRO LA CRISI
In termini numerici, la crescita a quattro cifre delle supercar di proprietà di Wolfsburg si traduce in 48.198 vetture vendute nel 2012 contro le 2.119 del 2011. Numeri importanti, visto e considerato che ognuna di queste supercar costa da un minimo di 150.000 euro circa fino a superare 1,5 milioni di euro. Altri marchi di lusso hanno invece registrato segni negativi. E aggiungiamo purtroppo, visto che parliamo dei marchi Ferrari, Maserati e Dodge appartenenti al gruppo Fiat, che insieme perdono il 29,7% passando da 6.842 a 4.808 unità vendute nel giro di 12 mesi. Proseguendo con gli unici due gruppi che sono riusciti a chiudere l’anno con i libri contabili “in verde”, troviamo Hyundai (+9,4% il marchio Hyundai e +14,6% Kia) con 796.706 auto immatricolate e Jaguar Land Rover con 124.383 unità - +27% (Land Rover 100.698 | +34,5% e Jaguar 23.685 | +2,5%).

LA CLASSIFICA DEI BIG
Dietro al gruppo Volkswagen - 3,1 milioni (3.112.304) di immatricolazioni, 24,8% di quota di mercato, -7,8% rispetto al 2011 - si posiziona il gruppo PSA coni marchi Peugeot e Citroen - 1,46 milioni (1.465.009) di immatricolazioni, 11,7% di quota di mercato, -12,9% rispetto al 2011 - e il gruppo Renault con i marchi Renault e Dacia - 1,05 milioni (1.052.824) di immatricolazioni, 8,4% di quota di mercato, -18,9% rispetto al 2011. Giù dal podio troviamo General Motors con i marchi Opel/Vauxhall, Chevrolet, GM - 1 milione (1.007.304) di immatricolazioni, 8,0% di quota di mercato, -13,6% rispetto al 2011 -, Ford con l’omonimo marchio - 0,93 milioni (939.409) di immatricolazioni, 7,5% di quota di mercato, 13,0% rispetto al 2011 - e BMW con i marchi BMW MINI - 0,79 milioni (799.277) di immatricolazioni, 6,4% di quota di mercato, -1,4% rispetto al 2011. Seguono il gruppo Fiat al 7° posto con i marchi Fiat, Lancia/Chrysler, Alfa Romeo, Jeep, Ferrari, Maserati, Dodge - 0,79 milioni (798.542) di immatricolazioni, 6,4% di quota di mercato, -15,8% rispetto al 2011 -, Daimler con i marchi Mercedes, smart - 0,65 milioni (656.557) di immatricolazioni, 5,2% di quota di mercato, -2,2% rispetto al 2011 -, Toyota con i marchi Toyota, Lexus - 0,54 milioni (540.990) di immatricolazioni, 4,3% di quota di mercato, -2,5% rispetto al 2011 - e al 10° posto Nissan con l’omonimo marchio - 0,43 milioni (432.411) di immatricolazioni, 3,5% di quota di mercato, -5,8% rispetto al 2011 -.

Autore:

Tag: Mercato , immatricolazioni


Top