dalla Home

Eventi

pubblicato il 16 gennaio 2013

Salone di Detroit 2013: i videolive di OmniAuto.it

La nostra passeggiata fra gli stand di un motor show in cui si respira il ritrovato ottimismo degli americani

Salone di Detroit 2013: i videolive di OmniAuto.it

Un motor show così frizzante nell’occidente dell'auto non lo si viveva da tempo. L’edizione 2013 del Salone di Detroit si sta rivelando, infatti, l'immagine di un’economia in ripresa - quella del Nordamerica - che potrebbe dare un’iniezione di fiducia anche ai mercati più appesantiti dalla crisi. Una miriade di suoni, luci, colori e spettacoli fanno da cornice alla kermesse americana che tiene a battesimo auto importanti anche per l’Europa. Noi, come sapete, c’eravamo e vogliamo riassumervi parte di questa rara festa dedicata all'automobile con i videocommenti del nostro inviato che ha raccontato in presa diretta (e telecamera alla mano) i suoi incontri con le auto più importanti...

AUDI RS7 SPORTBACK E SQ5 TFSI
Lo stand è dedicato alla divisione sportiva della casa dei Quattro Anelli, che presenta su un mercato più adatto ad accoglierli rispetto all’Italia, due modelli molto “pepatissimi”: l’Audi RS7 Sportback e l’Audi SQ5 TFSI.


BMW SERIE 4 COUPE
Si chiamava Serie 3 Coupé, ma il prototipo presentato Oltreoceano prefigura l’erede della due porte bavarese per eccellenza, che si chiamerà BMW Serie 4 Coupé. Le caratteristiche genetiche sono quelle di sempre, ma con lei nasce appunto la “famiglia 4” della casa dell’Elica, che metterà ancor di più l’accento sulla sportività tipica del marchio.


INFINITI Q50
Vista dal vivo fa davvero un bell’effetto la Infiniti Q50, modello che sostituisce la poco diffusa (in Italia) G37 e inaugura la nuova politica di naming del brand di lusso di casa Nissan, che prevede l’utilizzo della lettera “Q” per tutti i modelli, affiancata da un numero a 2 cifre. Con il rinnovamento dei Suv di famiglia, poi, verrà introdotto anche il suffisso “X” nella sigla dei modelli, per identificarne la natura di Crossover.


JEEP GRAND CHEROKEE RESTYLING
Jeep è un marchio simbolo dell’auto made in USA, oltre che uno dei brand di maggiore successo commerciale della galassia Fiat-Chrysler. Al Salone di Detroit l’ammiraglia Grand Cherokee si presenta al pubblico con il restyling di metà carriera, accompagnato dall’importante introduzione del cambio automatico a 8 rapporti, disponibile anche sulla versione sportiva SRT.


CHEVROLET CORVETTE STINGRAY
Ha un design fatto di tagli netti la carrozzeria della nuova Chevrolet Corvette, il cui nome completo comprende la dicitura Stingray. Moderna e coraggiosa nei dettagli, come nel caso dei quattro scarichi “in linea”, al centro della coda. Dal motore V8 sono stati tirati fuori 455 CV e scegliendo il cambio manuale si dispone di ben 7 rapporti, per uno 0-100 km/h da meno di 4 secondi.


LE FIAT 500 PER GLI AMERICANI
Negli Stati Uniti è un’icona, e da poco è anche elettrica. Le Fiat 500 viste a Detroit sono per tutti i gusti e personalizzate in ogni dettaglio, grazie alla linea di accessori Mopar. Si chiamano poi "Cattiva" e "Tenebra" i due esemplari color nero opaco e arancio rame creati come versioni speciali dei modelli Turbo e Abarth.


UN PICK-UP ESAGERATO
La classica “americanata” il pick-up Dodge che ha attirato la nostra attenzione per la sua imponenza e per il senso di protezione che deve offrire guidando nei luoghi più sperduti degli Stati Uniti o del Canada. Il Ram 2500 Power Wagon ha il cassone completamente organizzato per stivare oggetti e un’abitacolo in cui è difficile accedere, data l’altezza da terra, ma che poi ripaga con la sensazione di trovarsi su un truck, come dicono gli americani.


HYUNDAI HCD-14 GENESIS CONCEPT
Il prototipo del costruttore coreano si manovra con gli occhi e i sistemi di bordo si comandano muovendo a distanza le mani, come farebbe un illusionista in un gioco di prestigio. Queste le tecnologie che il prototipo Hyundai HCD-14 anticipa per le auto del futuro.


NUOVA MASERATI QUATTROPORTE
E’ una delle regine dell’appuntamento americano, la nuova Maserati Quattroporte, che per la prima volta di presenta anche con la trazione integrale e che sceglie gli Stati Uniti e il Salone di Detroit per inaugurare la nuova stagione del marchio del Tridente. Un’espansione che vedrà nascere nuovi modelli dopo l’ammiraglia, come la berlina sportiva Ghiblie e il Suv Levante.


NUOVA LEXUS IS
Cambia decisamente pagina la rivale giapponese delle medie tedesche di lusso di maggior successo: Audi A4, BMW Serie 3 e Mercedes Classe C. Per raccogliere la sfida la nuova Lexus IS sposa un look sportivo e molto deciso, che dal vivo non passa inosservato.


MINI PACEMAN JOHN COOPER WORKS
Una sorta di piccola Land Rover Evoque, Suv a 3 porte di grande successo: è la MINI Paceman, che condivide con la suddetta molte caratteristiche, oltre alla nazionalità britannica sul passaporto. Se poi tutto è condito dalla cura prestazionale della John Cooper Works come nel caso dell’esemplare esposto al Salone di Detroit, il risultato non lascia indifferenti.


MERCEDES CALSSE E RESTYLING
Berlina per eccellenza, elegante e con la coda. E con la Stella a Tre Punte sul cofano. Un classico intramontabile che convince in tutto il mondo e che in America si reinterpreta con il restyling della Mercedes Classe E, che coinvolge tutta la gamma: berlina, station wagon, coupé e cabriolet. Fino a toccare i 585 CV della più sportiva 63AMG S 4Matic.


DODGE DART GT
La cugina americana dell'Alfa Romeo Giulietta si veste con abiti sportivi, con un motore all'americana: 2.4 benzina 4 cilindri da 186 CV


VOLKSWAGEN CROSSBLUE
E' lungo quasi 5 metri, ma consuma appena 2,1 l/100 km. Ecco il SUV ibrido plug-in che la Casa tedesca vorrebbe lanciare negli USA


PORSCHE CAYENNE TURBO S
E' la nuova ammiraglia dell'apprezzato SUV di Zuffenhausen, la Porsche Cayenne Turbo S. Una lettera in più sulla carrozzeria, che porta con sé una dote di 550 CV, gestiti da un autotelaio attivo per spingere il SUV fino a 283 km/h

Autore: Redazione

Tag: Eventi , detroit


Top