dalla Home

Mercato

pubblicato il 16 gennaio 2013

Mercato auto Europa: a dicembre l’anno chiude con i freni tirati

Gran Bretagna unico mercato in crescita, segno positivo solo per i marchi inglesi e coreani, Volkswagen sempre al 1°posto, Fiat al 6°

Mercato auto Europa: a dicembre l’anno chiude con i freni tirati

L’associazione dei costruttori europei ACEA, di cui Sergio Marchionne è presidente, ha chiuso i conti di un 2012 molto difficile per le immatricolazioni di auto nuove nel Vecchio Continente. In Europa il mercato dei Paesi dell'Unione europea ha di poco superato i 12 milioni di vetture vendute (12.053.904 unità) e a dicembre si è registrato un -16,3%, che ha contribuito al calo del 8,2% relativo a tutto il 2012. I dati relativi al mercato allargato EU27+EFTA parlano invece di 12,5 milioni (12.527.912 unità) nel 2012, -16% a dicembre e -7,8% dal 2011. L’Italia si posiziona al quartultimo posto nella classifica delle vendite con un -19,9%, precedendo solo Cipro, Portogallo e Grecia. Soffrono anche Spagna (-13,4%) e Francia (-13,9%), ma in generale tutti i 5 maggiori mercati continentali non si discostano dai numeri relativi a 12 mesi fa e rappresentano insieme il 73% del mercato. Unica eccezione, il Regno Unito con il suo +5,3% annuo, imitato dai 9 mercati "minori", che hanno manifestato anch’essi segni di crescita. Tra i costruttori rimane al vertice il gruppo Volkswagen, seguito dal gruppo PSA Peugeot-Citroen e dal gruppo Renault. Il gruppo Fiat si posiziona al sesto posto.

INGLESI E COREANI ANCORA LEADER
Prima di parlare della classifica globale, segnaliamo i pochi gruppi in crescita rispetto all’anno 2011. Hyundai e Kia (all’11esimo e 12esimo posto) fanno registrare un +9,4% e 14,1%, con 0,4 (414.827 unità - 3,4% di quota di mercato) e 0,3 milioni (327.995 - 2,7%) di auto vendute nel 2012, seguite in 16esima posizione da Jaguar Land Rover con la crescita annuale migliore in assoluto: +25,8%, tradotta in 0,12 milioni (120.033 unità - 1% di quota) di auto vendute nel 2012.

VOLKSWAGEN PRIMA, FIAT SESTA
Sommando i marchi Volkswagen, Audi, Seat, Skoda, Bentley, Bugatti, Lamborghini, Porsche (dal mese di agosto 2012), il costruttore di Wolfsburg si classifica al primo posto con con 186.347 unità vendute a dicembre, per un totale di 2,9 milioni (2.977.416, pari a una quota di mercato del 24,7%) di immatricolazioni in tutto il 2012, in calo dell’1,6% rispetto al 2011. Sui gradini più bassi del podio si trovano i francesi: PSA con Peugeot e Citroen a quota 89.710 a dicembre, 1,4 milioni (1.431.063 - 11,9%) in tutto il 2012, in calo del 12,9% dal 2011; Renault con Renault e Dacia a quota 74.652 a dicembre, 1,03 milioni (1.030.321 - 8,5%) in tutto il 2012, in calo del 19,1% dal 2011. Medaglia di legno per il gruppo General Motors, con i marchi Opel/Vauxhall, Chevrolet e GM a quota 62.640 a dicembre, 0,98 milioni (984.177 - 8,2%) in tutto il 2012, in calo del 13,8% dal 2011. Al 5° posto si trova il gruppo Ford con l’omonimo marchio a quota 52.475 a dicembre, 0,91 milioni (910.318 - 7,6%) in tutto il 2012, in calo del 13,2% dal 2011; seguito dal gruppo Fiat al 6° posto con i marchi Fiat, Lancia/Chrysler, Alfa Romeo, Dodge, Ferrari, Maserati a quota 49.311 a dicembre, 0,78 milioni (779.606 - 6,5%) in tutto il 2012, in calo del 16,1% dal 2011. Gli altri costruttori di lusso tedeschi, BMW con i marchi BMW e MINI e Daimler con i marchi Mercedes e smart, seguono al 7°e 8° posto rispettivamente a quota 63.171 a dicembre, 0,77 milioni (767.541 - 6,4%) in tutto il 2012, in calo del 1,8% dal 2011; 46.159 a dicembre, 0,63 milioni (633.142 - 5,3%) in tutto il 2012, in calo del 3,0% dal 2011.

Autore:

Tag: Mercato , immatricolazioni


Top