dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 16 gennaio 2013

Honda Urban SUV Concept

Debutta a Detroit il prototipo del primo SUV urbano di Honda

Honda Urban SUV Concept
Galleria fotografica - Honda Urban SUV ConceptGalleria fotografica - Honda Urban SUV Concept
  • Honda Urban SUV Concept - anteprima 1
  • Honda Urban SUV Concept - anteprima 2
  • Honda Urban SUV Concept - anteprima 3
  • Honda Urban SUV Concept - anteprima 4
  • Honda Urban SUV Concept - anteprima 5
  • Honda Urban SUV Concept - anteprima 6

Honda, al Salone di Detroit (14-27 gennaio 2013), rivela il prototipo della sua prima SUV urbana, destinata a far concorrenza alle numerose crossover e sport utility compatte che stanno nascendo in quest'ultimo periodo. La Honda Urban SUV Concept è un modello completamente nuovo, sia nella carrozzeria, sia nella piattaforma. Una volta tradotta in realtà produttiva potrà andare a competere con le numerose concorrenti del nuovo segmento, vale a dire Opel Mokka/Chevrolet Trax, Nissan Juke, Renault Capture, Peugeot 2008 e Ford EcoSport.

LINEE COMPATTE E AERODINAMICHE
La concept propone soluzioni stilistiche proprie di un'auto da salone, come ad esempio la particolare disposizione dei fari anteriori, ma anticipa la direzione stilistica della SUV compatta che debutterà in Giappone alla fine del 2013, negli USA l'anno successivo, e quindi nel mercato europeo. Tra gli elementi più caratterizzanti c'è senz'altro la piega della fiancata, che proviene dal finestrino, creando un caratteristico motivo a punta di freccia che si ritrova anche in altre parti della carrozzeria; le forme in generale sono moderne e aerodinamiche, con linee decise e forti che si addicono ad una sport utility, e con dimensioni relativamente compatte: la lunghezza è di 4,29 metri, circa quasi 23 cm in meno rispetto alla CR-V.

LA PIATTAFORMA DELLA PROSSIMA JAZZ
Una delle caratteristiche della Honda Urban SUV Concept è il debutto di una nuova piattaforma globale per le vetture compatte, tra cui la futura Honda Jazz e la Honda City. Dal punto di vista meccanico, vengono impiegate le tecnologie per il risparmio di carburante, che prendono il nome di Earth Dreams Technology; il telaio propone il serbatoio centrale, come nell'attuale Honda Jazz, mentre gli interni propongono i cosiddetti Magic Seats, sedili, visti sempre nella Jazz, che permettono varie possibilità di configurazione mediante movimenti semplici.

COSTRUITA IN MESSICO PER IL MERCATO USA
La versione di serie per il Nord America, che probabilmente cambierà denominazione, verrà realizzata nella nuova fabbrica in Messico, vicino a Celaya, dove sarà costruita insieme alla Jazz/Fit.

Autore: Sergio Chierici

Tag: Prototipi e Concept , Honda , auto giapponesi , detroit


Top