dalla Home

Novità

pubblicato il 15 gennaio 2013

Jeep Grand Cherokee SRT restyling

La versione sportiva del SUV americano dà una rinfrescata al look e monta il cambio automatico a 8 rapporti

Jeep Grand Cherokee SRT restyling
Galleria fotografica - Jeep Grand Cherokee SRT restylingGalleria fotografica - Jeep Grand Cherokee SRT restyling
  • Jeep Grand Cherokee SRT restyling - anteprima 1
  • Jeep Grand Cherokee SRT restyling - anteprima 2
  • Jeep Grand Cherokee SRT restyling - anteprima 3
  • Jeep Grand Cherokee SRT restyling - anteprima 4
  • Jeep Grand Cherokee SRT restyling - anteprima 5
  • Jeep Grand Cherokee SRT restyling - anteprima 6

Segue a ruota il restyling del modello di origine, la Jeep Grand Cherokee, di cui è la versione sportiva grazie al motore V8 6.4 litri da 477 CV. La rinnovata Jeep Grand Cherokee SRT (che sta per Street and Racing Technology) può fare ora affidamento sul cambio automatico a 8 rapporti e su una gestione aggiornata della trasmissione Selec-Track. Il tutto condito da ritocchi alla carrozzeria e nell’abitacolo.

A DENTI STRETTI
La Jeep Grand Cherokee SRT restyling si presenta con la calandra rimodellata: la modanatura nera è ora più snella e fa il paio con fari adattivi bi-xeno incorniciati da una fila di Led. Il sistema lavafari ora è integrato nel gruppo ottico e non più nel paraurti. I fari posteriori sono più grandi e contornati da una finitura nera, mentre lo spoiler posteriore è integrato nel portellone, che sfoggia il nuovo logo SRT. Il lunotto sdoppiato è stato poi eliminato per ridurre il peso e aumentare la superficie vetrata.

TUTTE LE PERFORMANCE SU UNO SCHERMO
Nell’abitacolo la Jeep Grand Cherokee SRT restyling presenta il pulsante del sistema di partenza assistito launch control, posizionato dietro la leva selettrice del cambio automatico “a T”. Lo schermo touchscreen è da 8,4” e include una funzione multi-view da 7” programmabile che raggruppa i principali parametri per tenere sott’occhio le prestazioni della vettura (come tempi di accelerazione, tempi sul giro). Cambia anche il volante, a tre razze, riscaldato e dotato di paddle del cambio più ergonomici. La leva della trasmissione automatica permette inoltre di selezionare le modalità Drive e Sport, mentre finiture in fibra di carbonio rivestono i pannelli porta e la strumentazione e l’impianto hi-fi della Harman Kardon conta 19 altoparlanti da 825 W.

8 MARCE, ORA CI SIAMO
Sotto il cofano la Jeep Grand Cherokee SRT restyling monta il V8 Hemi 6.4 da 477 CV a 6.000 giri/min e 630 Nm a 4.300 giri/min, che può ora accoppiarsi con un cambio automatico a 8 rapporti e una trasmissione integrale che grazie alle diverse tarature può spostare la coppia al retrotreno fino al 70%. Questo avviene selezionando la modalità Track del sistema 4x4 Selec-Track, per una guida più sportiva e assimilabile a quella di una trazione posteriore. Non manca tuttavia il programma Eco Mode per una condotta di guida più efficiente, affiancato dalle posizioni Auto, Sport, Tow, Track, and Snow. Al reparto freni si trovano pinze Brembo a 6 e 4 pistoni anteriori e posteriori, verniciate di rosso, e dischi freno da 15 pollici (anteriori) e 13,8 pollici (posteriori). Acquistando la Jeep Grand Cherokee SRT restyling si partecipa ad un corso di guida sportiva di un giorno con gli istruttori professionisti della SRT Track Experience.

Scegli Versione

Autore:

Tag: Novità , Jeep , detroit


Top