dalla Home

Curiosità

pubblicato il 10 gennaio 2013

Audi: tecnologie elettroniche al CES 2013 di Las Vegas

L'elettronica del prossimo decennio: guida semiautomatica, connessione internet, nuovi sistemi di illuminazione

Audi: tecnologie elettroniche al CES 2013 di Las Vegas

Non c'è soltanto l'auto che guida da sola tra le novità tecnologiche che Audi mostra al Consumer Electronics Show (CES) di Las Vegas (8-11 gennaio): tante infatti sono le novità dell'elettronica di bordo, alcune già presenti nelle auto di serie, altre pronte a debuttare nel corso del prossimo decennio. Innanzi tutto, ci sono gli attuali sistemi di assistenza alla guida, come quelli anti-collisione o di assistenza al parcheggio, che in meno di 10 anni si integreranno con altre tecnologie (tra cui quelle di Google) per ottenere una guida completamente automatica, almeno in alcune circostanze: nello specifico, in un traffico congestionato alla velocità fino a 60 km/h, il "pilota automatico" può accelerare e frenare, e anche effettuare sterzate in alcune condizioni; in più, ogni tipo di parcheggio sarà di fatto compiuto dall'auto in totale autonomia.

L'altro elemento su cui si sta lavorando è una sempre più completa connettività Internet, che potrà avere massimo sviluppo con la diffusione dello standard Long Term Evolution (LTE); prossimamente, quindi, si avranno auto totalmente connesse alla rete, mentre attualmente Audi connect è già in grado di interfacciarsi con Google Maps Street View, con le informazioni Audi sul traffico e con popolari social network, e anche, nelle nuove A3, di leggere email o dettare sms. Ulteriori novità riguardano strumentazione e display sulla plancia, sempre più concepiti come sistemi programmabili e personalizzabili, e la progettazione di impianti audio con sonorità ampie e "tridimensionali", che sfruttano al meglio la diffusione del suono nell'abitacolo. Infine, vendono proposti nuovi sistemi di illuminazione, come quelli a matrici di LED, in cui la luce principale è suddivisa in un gran numero di segmenti più piccoli, che vengono illuminati a seconda della situazione circostante grazie a sensori, una telecamera e il sistema di navigazione; presto arriveranno anche le luci di coda al laser, o la tecnologia OLED, che impiega materiali organici che emettono luce propria, adatte per le luci d'ambiente o per quelle posteriori.

Autore: Sergio Chierici

Tag: Curiosità , Audi


Top