dalla Home

Mercato

pubblicato il 4 gennaio 2013

Fiscal Cliff, negli USA arrivano altri aiuti all'eco-mobilità

Stanziati fondi per l'installazione di nuove stazioni di ricarica per le auto elettriche e garantito il sostegno ai carburanti meno inquinanti

Fiscal Cliff, negli USA arrivano altri aiuti all'eco-mobilità

Il Fiscal Cliff, dopo aver trainato a dicembre la vendita delle auto premium, promuove negli Stati Uniti la mobilità a basso impatto ambientale. Il Presidente Barack Obama, fedele alle promesse pre-elettorali e alla politica realizzata nel corso degli anni passati (pensiamo agli incentivi alle EV, alla promozione del metano per autotrazione o alla sua decisione di acquistare nuove vetture elettriche e ibride per l'amministrazione americana nell'ottica anche di ridurre la dipendenza dal petrolio estero), ha fatto inserire nella manovra misure che riguardano l'auto e la mobilità poco inquinante.

Come si legge nel documento di 157 pagine che OmniAuto.it riporta integralmente di seguito, è stato ripristinato il credito fiscale Federale del 30% per l'installazione delle stazioni di ricarica per le auto elettriche e per il biodiesel e il gasolio di origine rinnovabile. Il credito fiscale per i biocarburanti, anche a quelli prodotti con le alghe, è stato esteso per il 2012-2013, a dimostrazione che gli Stati Uniti vogliono sganciarsi il più possibile dal petrolio. Nel provvedimento anti Fiscal Cliff ci sono anche le moto: prorogato per due anni il credito d’imposta per quelle elettriche. E non c'è solo l'auto ecologica nel Fiscal Cliff: le tasse per gli autodromi e i complessi sportivi destinati alle gare motoristiche sono state ridotte.

Autore:

Tag: Mercato , auto elettrica , dall'estero


Top