dalla Home

Mercato

pubblicato il 3 gennaio 2013

Volkswagen: in cinque anni creati 100.000 posti di lavoro

Dal 2007 ad oggi l'organico in forza a Wolfsburg si è ampliato del 70%. 30.000 i nuovi lavoratori assunti in Germania

Volkswagen: in cinque anni creati 100.000 posti di lavoro

Probabilmente è uno degli effetti più visibili di una crescita che anche nel 2012 sfiorerà i 10 milioni di vetture prodotte: si tratta della forza lavoro del Gruppo Volkswagen, che Ferdinand Piech vorrebbe far diventare il costruttore più potente del mondo entro il 2018 per scalzare Toyota dalla sua ancora solida posizione di primato. Dai 325.000 lavoratori che si contavano del 2007 il gruppo di Wolfsburg è cresciuto sino ad impiegare oltre 550.000 uomini e donne alla fine del 2012, con una crescita dell'organico di ben 225.000 persone.

Di questi, 125.000 lavorano nelle aziende via via acquisite, Porsche e Ducati tra le ultime, ma sono ben 100.000 i nuovi posti di lavoro creati nelle filiali di tutto il mondo, di cui 30.000 nella sola Germania grazie alla crescita delle vendite di quasi tutti i marchi a livello globale: da gennaio a novembre del 2012 Volkswagen ha venduto in tutto il mondo 5,22 milioni di vetture (+11,2%), Audi ha toccato 1,34 milioni (+12,7%), Skoda 873.000 auto (+6,9%), mentre continua a declinare la sola Seat, che con 293.800 vetture ha perduto l'8,2% soprattutto per via delle difficoltà sul mercato europeo che ha chiuso l'anno con una perdita del 10%.

Autore:

Tag: Mercato , Volkswagen , produzione , lavoro


Top