dalla Home

Home » Argomenti » Assicurazioni

pubblicato il 21 dicembre 2012

Rca, maxi operazione della Polizia Stradale contro le assicurazioni false o mancanti

In questo periodo di Festività aumentano i controlli sulle strade

Rca, maxi operazione della Polizia Stradale contro le assicurazioni false o mancanti

In Italia i veicoli che circolano senza assicurazione sono circa quattro milioni. Un numero impressionante che è stato di recente riportato alla ribalta dall'ACI. Si tratta di "mine vaganti" che non solo costituiscono un pericolo per la sicurezza stradale (la maggior parte dei pirati della strada sono automobilisti senza assicurazione) ma anche un mancato incasso per le Compagnie che sfiora i 2 miliardi di euro. In questo quadro si colloca la maxi operazione della Polizia Stradale che è stata condotta ieri in sette regioni d’Italia da 167 pattuglie e che ha portato al sequestro di 185 veicoli perché senza assicurazione per la responsabilità civile, quella che risarcisce quando causiamo dei danni a seguito di incidente. Su 3.100 veicoli controllati, dunque, come comunica il Ministero dell'Interno, il 6 % è risultato scoperto. In 7 casi sono state avviate indagini perché i conducenti hanno presentato assicurazioni false e quindi denunciati all’Autorità Giudiziaria.

La maxi operazione della Polizia Stradale contro le assicurazioni false o mancanti ha dato luogo a controlli mirati nelle province di Roma e Frosinone, Napoli e Caserta, Bari e Foggia, Cosenza e Crotone, Catania e Messina, Palermo e Caltanissetta, Padova e Verona e rientra fra gli obiettivi che si è posto il Servizio Polizia Stradale in vista delle imminenti Festività. "L’assicurazione falsa è spesso il presupposto o l'indizio di crimini più gravi - spiega la nota -. C’è sicuramente la crisi economica a spiegare l’aumento della circolazione di veicoli sprovvisti di assicurazione. Ma non è l’unica spiegazione: spesso dietro assicurazioni false ci sono organizzazioni criminali e dietro assicurazioni mancanti un potenziale pirata della strada. E in quest’ultimo caso le persone coinvolte nell’incidente stradale con chi scappa e non viene rintracciato sono risarcite dal Fondo Vittime della Strada, alimentato in quota parte da ogni conducente assicurato". Per punire i trasgressori il Codice della Strada è diventato ancora più rigoroso con l’introduzione della confisca del veicolo intestato al conducente quando sia fatto circolare con documenti assicurativi alterati o contraffatti. Nei confronti di chi materialmente ha falsificato i predetti documenti assicurativi viene disposta inoltre la sospensione della patente di guida per un anno.

Scopri tutto sulle assicurazioni.

Autore:

Tag: Attualità , assicurazioni


Top