dalla Home

Home » Argomenti » Prezzi benzina

pubblicato il 19 dicembre 2012

Sciopero benzinai: i gestori sospendono le agitazioni di Natale e Capodanno

I gestori annullano lo "sciopero della carta di credito" e il "no RID Day" previsti durante le festività

Sciopero benzinai: i gestori sospendono le agitazioni di Natale e Capodanno

Non ci sarà nessuno sciopero né agitazione dei benzinai durante le festività natalizie. Lo hanno annunciato in una nota congiunta Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio, che hanno annullato lo "sciopero della carta di credito" previsto dal 24 al 30 dicembre e quello che era stato definito "No RID Day", cioè il rifiuto di approviggionarsi di carburanti tra il 17 e il 22 dicembre. Le organizzazioni sindacali motivano la scelta, si legge nella nota" alla luce dell’allarmante livello di tensione causato dall’inasprimento dei comportamenti delle Compagnie petrolifere, hanno deciso di prendere positivamente atto dell’ invito provenienti dal Governo e, perciò, di sospendere tutte le forme di agitazione previste tra Natale e fine anno".

I gestori, che stanno protestando nei confronti dei petrolieri a causa del mancato rinnovo dei contratti collettivi, chiedono adesso al Ministero dello Sviluppo Economico di "dare seguito agli accordi sottoscritti e ricercare gli strumenti idonei per costringere le Compagnie petrolifere a rispettare concretamente le Leggi in vigore che il Governo stesso ha emanato, assumendo quel ruolo di mediazione delle vertenze collettive che le norme prescrivono e riaprendo in sede ministeriale i Tavoli aziendali di colore volti a rinnovare gli accordi economici scaduti da anni".

Autore:

Tag: Attualità , scioperi , carburanti


Top