dalla Home

Home » Argomenti » Pneumatici

pubblicato il 12 dicembre 2012

Dossier Viaggiare d’inverno, speciale pneumatici invernali

Improta e Paravia: "Il Governo non vuole eliminare le catene da neve"

Il sottosegretario ed il senatore inviano note ufficiali alla stampa per calmare la polemica di questi giorni

Improta e Paravia: "Il Governo non vuole eliminare le catene da neve"

"Affermare che il Governo vuole eliminare le catene da neve è totalmente falso". Così Assogomma scrive ai principali quotidiano italiani a proposito dell'emendamento al decreto legge del 18 ottobre 2012 n. 179 in via di approvazione che renderebbe obbligatori, in particolari circostanze, i soli pneumatici invernali. A tale proposito sono stati espressi i pareri ufficiali del rappresentante del Governo, Sottosegretario alle Infrastrutture e ai Trasporti, Guido Improta, e del Senatore Antonio Paravia. Entrambi vogliono smorzare le polemiche ed evitarne la strumentalizzazione. "Se poi qualcuno si vuole avventurare sulla questione mezzi pesanti vale la pena di ricordare che negli ultimi anni a tali mezzi è stata preclusa la circolazione in caso di eventi nevosi intensi. Questa pratica sarà adottata anche quest’anno da Autostrade per l’Italia, da ANAS e più in generale da Viabilità Italia come ribadito recentemente", scrive Assogomma.

IL PARERE DI GUIDO IMPROTA
Per quanto riguarda la questione concernente l'utilizzo dei pneumatici da neve fuori dai centri urbani, il Sottosegretario "ritiene che ci sia stato un problema di non corretta comunicazione da parte dei mass media che hanno interpretato la disposizione nel senso dell'imposizione di un vincolo all'utilizzo di tali pneumatici e non nel senso dell'attribuzione di una facoltà al proprietario della strada che può imporne l'uso in presenza di eccezionali condizioni atmosferiche". Improta "sottolinea che la disposizione è volta ad evitare i disservizi che si verificarono in alcune regioni diversi mesi or sono in presenza di precipitazioni di particolare intensità, senza che si fosse riuscito a stabilire ex post una precisa imputazione di responsabilità tra i diversi soggetti coinvolti". Il Sottosegretario "ritiene quindi che la norma vada nella giusta direzione".

LE PAROLE DEL SENATORE, ANTONIO PARAVIA
"Diversamente da ciò che è stato mal pubblicizzato da alcuni quotidiani non è stato affatto abolito l'uso delle catene in favore dei pneumatici invernali ma è stata concessa una facoltà alle società concessionarie di autostrade, tangenziali e similari esclusivamente allorquando sono previste particolari condizioni meteo. Più specificamente quando si verificheranno condizioni eccezionali e, quindi, sfavorevoli alla circolazione sicura dei mezzi, le società concessionarie potranno disporre, se lo riterranno necessario per favorire al meglio la circolazione, l'obbligo dei pneumatici da neve". Così il senatore salernitano Antonio Paravia risponde ad alcune delle poche "civili" e-mail ricevute dopo numerosi insulti e articoli di stampa che hanno riportato la notizia in modo distorto, chiarendo la vicenda relativa all'emendamento presentato insieme al collega Ghigo al decreto legge "Crescita" (A.S. 3533) in tema di uso dei pneumatici invernali. "Ho ritenuto e ritengo da tanti anni necessaria - prosegue il senatore - questa misura dopo aver subito più di una esperienza negativa tra Firenze e Bologna e tra la Campania e la Basilicata, per nevicate eccezionali che hanno determinato ingorghi paurosi a causa di automobilisti e autisti di tir che si fermavano per montare le catene per altro spesso senza riuscirci stante appunto le eccezionali nevicate. Quindi esclusivamente ragioni di sicurezza e prudenza hanno spinto me e Ghigo ad affrontare tale problematica all'interno del Decreto Crescita. Tra l'altro il rappresentante del Governo era in possesso di dati circa gli incidenti, in particolare quelli mortali, che consigliavano l'approvazione di questa norma. Ho rappresentato gli esatti termini della questione per cui è falso tutto ciò che è stato detto e scritto sull'argomento circa la cancellazione dell'uso delle catene per favorire le società produttrici di pneumatici. Viviamo in un Paese dove se la politica ha raggiunto i minimi, in termini di credibilità, ciò è dipeso anche da un sistema dell'informazione che, a mio personale avviso, è ancora più scadente. In futuro laddove dovessi avere ancora l'opportunità di svolgere funzioni legislative mi adopererò affinché le case automobilistiche possano dotare i mezzi già con i doppi pneumatici per le aree geografiche dove le condizioni lo richiedano. La sicurezza - conclude Paravia - non può essere invocata dopo le disgrazie e poi messa da parte per i suoi costi: l'ipocrisia che caratterizza molti giornalisti non mi appartiene anche se spesso è presente anche nelle aule parlamentari".

Autore: Redazione

Tag: Attualità , pneumatici invernali


Top