dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 26 dicembre 2012

Dossier Viaggiare d’inverno, speciale pneumatici invernali

Inverno? Serve il tagliando

Il freddo polare fa salire le probabilità di guasti

Inverno? Serve il tagliando

Mentre, purtroppo, si moltiplicano le vittime del freddo, anche le macchine a loro modo possono subire le conseguenze del gelo di questi giorni. Non parliamo solo della vettura vecchia, magari già con qualche acciacco da anni; a rischio guasti sono un po’ tutti i veicoli, inclusi quelli appena usciti di fabbrica. Il motivo? Le temperature rigide non conoscono nemici, e sono capaci di mandare ko batterie, tergicristalli, così come i vari liquidi, i dischi, i freni stessi. La soluzione magica e definitiva non esiste, tuttavia parecchia Case (non tutte) vendono tagliandi invernali a prezzi accessibili: un check-up che consente all’auto di vivere la stagione del freddo senza “bloccarsi”. A queste promozioni, per dovere d’informazione, vanno aggiunti i tagliandi proposti dagli operatori indipendenti (fra cui Midas, Rete A Posto, Bosch, solo per citarne alcuni), con i prezzi e le date in cui l’iniziativa è valida che variano parecchio.

QUALCHE ESEMPIO: FIAT
Tra le più attive, c’è Fiat, con la promozione invernale "Winter Check Up". Fino al prossimo 30 marzo 2013 la rete di assistenza Fiat, Lancia, Alfa Romeo e Jeep offre la possibilità di affrontare in tutta serenità i rigori dell'inverno grazie al programma di manutenzione. Ecco le verifiche:controllo efficienza vettura con sistema di diagnosi wiTechPlus; controllo sospensioni; controllo cinghia servizi; verifica livello olio motore e olio freni; controllo freni posteriori; controllo freni anteriori; controllo freno a mano; controllo efficienza luci e indicatori di direzione; controllo efficienza batteria; controllo airbag; controllo tergicristalli e lavavetro; verifica usura e pressione pneumatici; controllo impianto condizionamento; controllo scadenze revisione e bollino blu. Al termine del tagliando, se tutto funziona nel modo giusto, sarà rilasciata una card personale che garantirà in tutta Europa sei mesi di assistenza stradale, con diversi servizi gratuiti: il traino (anche a causa di incidente, batteria scarica, mancanza o errato rifornimento di carburante, congelamento di carburante, foratura pneumatici e dimenticanza chiavi all'interno del veicolo), l'officina mobile (solo in Italia), l'auto sostitutiva, gli anticipi di denaro, l'invio di ricambi all'estero, le spese di albergo, il proseguimento del viaggio, il recupero del veicolo riparato e il rientro dei passeggeri. E l'offerta prevede uno sconto del 25% sulla sostituzione di pneumatici, spazzole tergicristalli e pastiglie freno.

GRUPPO PSA
Molto attive anche Peugeot e Citroen, con “Safety Winter” da 19 euro, con cui si ha il controllo del livello di: olio motore, liquidi di raffreddamento, liquido freni, liquido servosterzo. Più il controllo di: stato e pressione pneumatici, fari, funzionamento illuminazione e segnaletica, stato vetri e parabrezza, stato spazzole tergicristallo e lavavetri, cinture di sicurezza guidatore e passeggero, frizione, pedale acceleratore e stato tappeto, freno a mano. E in omaggio un kit composto da un raschietto, un paio di guanti, una bomboletta spray deghiacciante, un flacone liquido lavavetro. L’offerta è valida fino al 31 gennaio 2013.

MAZDA, SKODA E SUBARU
Fino al 31 gennaio 2013, un check-up dell’auto presso Mazda è gratuito e prevede il controllo di: cinghia di trasmissione, climatizzatore, sistema lava/tergicristallo, livello liquido refrigerante, olio motore, ammortizzatori, luci, carrozzeria, pneumatici, batteria, sistema frenante, serrature e guarnizioni porte. Notevole la lista dei controlli Skoda (ben 24), che vanno dai livelli dell’olio motore ai freni e al servosterzo, passando per batteria, freni, stato dei battistrada: a 14,9 euro sino al 30 aprile 2013. Per chiudere, ecco l’operazione Winter Check Subaru per le vetture immatricolate dal 1° gennaio 2004 a oggi: usura delle spazzole tergicristallo, frecce d’emergenza e luci stop, stato del parabrezza retrovisori, luci interne ed esterne, olio motore, circuito di raffreddamento, liquido servosterzo e liquido freni, stato di carica della batteria, liquido lavavetro, carica della batteria/efficienza, conformità, stato e pressione dei 5 pneumatici, stato dischi e pastiglie, verifica eventuale perdita olio dal circuito frenante, controllo efficienza, stato delle cuffie semiassi e scatola guida, ispezione della carrozzeria.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , sicurezza stradale


Top