dalla Home

Attualità

pubblicato il 7 dicembre 2012

Bollo auto, in Puglia le vetture a metano e a GPL non lo pagano per 5 anni

L'obiettivo della giunta è favorire la diffusione di vetture a basso impatto ambientale

Bollo auto, in Puglia le vetture a metano e a GPL non lo pagano per 5 anni

La Puglia si allinea al Piemonte, alla Liguria, alla Lombardia, alla Provincia di Trento e a quella di Bolzano sgravando i proprietari di vetture a metano e a GPL dall'onere del bollo auto. Dal primo gennaio 2013 tutti coloro che acquisteranno un'auto a gas nella Regione o la trasformeranno non pagheranno il bollo per i prossimi 5 anni. L'obiettivo della giunta è favorire la diffusione di vetture a basso impatto ambientale e questa decisione è stata naturalmente accolta con molto favore da Assogasliquidi. "Che la Regione Puglia abbia preso questa decisione proprio nell’ambito del piano di bilancio anticrisi - ha detto Rita Caroselli, direttore di Assogasliquidi -. È un’ulteriore dimostrazione del valore del GPL che, allo stesso tempo, è un vantaggio per il cittadino e una risorsa per la tutela ambientale. In termini di CO2 e di particolato, GPL e metano abbattono notevolmente il livello di emissioni inquinanti; in particolare il GPL abbatte del 10-15% le emissioni di CO2 e del 99% le emissioni di PM10".

A questo proposito ricordiamo a tutti gli automobilisti che il bollo auto può essere pagato in diversi modi, anche attraverso Internet, dove però c'è una sorta di giungla. Spesso i sistemi di pagamento previsti dalle Regioni, come OmniAuto.it vi aveva già spiegato, funzionano poco e male, e non sempre conviene. Analizzate le diverse casistiche vi consigliamo ancora di cercare quali banche sono convenzionate con la vostra Regione per il servizio di riscossione. Altre alternative restano i tabaccai e gli uffici postali.

Autore: Redazione

Tag: Attualità


Top