dalla Home

Da Sapere

pubblicato il 10 dicembre 2012

Dossier Come si Fa

Come si rabbocca l'acqua dei tergicristalli

L'operazione è molto semplice, rapida ed economica ed è molto importante in termini di sicurezza stradale

Galleria fotografica - Come si rabbocca l'acqua dei tergicristalliGalleria fotografica - Come si rabbocca l'acqua dei tergicristalli
  • Come si rabbocca l\'acqua dei tergicristalli - anteprima 1
  • Come si rabbocca l\'acqua dei tergicristalli - anteprima 2
  • Come si rabbocca l\'acqua dei tergicristalli - anteprima 3
  • Come si rabbocca l\'acqua dei tergicristalli - anteprima 4
  • Come si rabbocca l\'acqua dei tergicristalli - anteprima 5
  • Come si rabbocca l\'acqua dei tergicristalli - anteprima 6

Un parabrezza sporco, oltre ad essere un fastidio per il guidatore, è anche pericoloso perché limita la visibilità. Per questo è importante non rimanere senza liquido del tergicristalli. La vaschetta dovrebbe essere sempre piena e per assicurarsi di poterla rabboccare anche durante un lungo viaggio è bene tenere nel portabagagli, piuttosto che nell'abitacolo per non dare fastidio ai passeggeri o peggio ritrovarsela sotto ai pedali mentre si guida, una bottiglia d'acqua (o almeno una bottiglia vuota da riempire all'occorrenza). Questa accortezza non sempre garantisce di poter riempire del tutto la vaschetta, dato che le sue dimensioni variano di modello in modello fino a superare i cinque litri, ma in caso di necessità può garantirvi vetri puliti per una buona visibilità.

TEMPO-COSTO-DIFFICOLTA'
Rabboccare il serbatoio dell'acqua è un'operazione molto semplice. Il tempo complessivo non supera i cinque minuti circa e varia in base alla capienza del serbatoio. Il costo è contenuto, ma forse meno di quanto si potrebbe pensare. Se è infatti vero che si tratta "solo" di mettere dell'acqua in un serbatoio è altrettanto vero che, per evitare le incrostazioni dei condotti, è bene utilizzare acqua demineralizzata (acquistabile in qualsiasi supermercato a circa 20 centesimi di euro al litro) ed aggiungervi additivi detergenti e antigelo, il cui costo per ogni rabbocco si aggira attorno ai 2-3 euro.

COME FARE
Per rabboccare il serbatoio dell'acqua è importante attendete che il motore sia freddo. A questo punto si può procedere con l'operazione, aprendo il cofano ed individuando il tappo su cui è disegnato il simbolo col parabrezza e lo zampillo d'acqua. Una volta aperto il tappo, solitamente blu, si può riempire la vaschetta con acqua di rubinetto o demineralizzata. Non dimenticate di aggiungere gli additivi detergenti e antigelo, che oltre a garantire un parabrezza più pulito evitano le incrostazioni dei condotti.

I TRE CONSIGLI DI OMNIAUTO.IT
1) Se gli ugelli sono otturati dal calcare, si può provare ad aggiungere alla vaschetta piena un bicchiere di aceto, un "anticalcare" a buon mercato che non rovina la vernice. Se poi lo spruzzo d'acqua è deviato rispetto alle zone centrali del parabrezza, si può riposizionarlo aiutandosi con uno spillo inserito nell'ugello. Questo stesso metodo può essere utile anche per sturare l'ugello dal calcare.
2) In inverno l'antigelo può essere sostituito con un bicchiere di alcol denaturato.
3) Cambiare periodicamente le spazzole è un buon consiglio per avere vetri sempre ben puliti e garanti di buona visibilità.

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , come si fa


Top