dalla Home

Live

pubblicato il 6 dicembre 2012

Auto elettrica, a che punto è la rete di ricarica in Italia

Gianluca Caccialupi, Responsabile Macro Area Nord Est ENEL DISTRIBUZIONE, risponde ad OmniAuto.it

Galleria fotografica - Electric City Motor Show 2012Galleria fotografica - Electric City Motor Show 2012
  • Electric City Motor Show 2012 - anteprima 1
  • Electric City Motor Show 2012 - anteprima 2
  • Electric City Motor Show 2012 - anteprima 3
  • Electric City Motor Show 2012 - anteprima 4
  • Electric City Motor Show 2012 - anteprima 5
  • Electric City Motor Show 2012 - anteprima 6

L'auto elettrica - tralasciando i primi esperimenti di decenni fa - è arrivata in Italia nel 2011. Le prime ad entrare in listino sono state la Mitsubishi i-MiEV, la Citroen C-Zero e la Peugeot iOn, tre varianti sul tema della stessa citycar frutto di una partnership tra Mitsubishi e il gruppo PSA Peugeot-Citroen. Da allora le vendite sono aumentate molto lentamente, grazie soprattutto al traino delle aziende, ed il prezzo d'acquisto si è mantenuto piuttosto alto, anche per via di economie di scala che non decollano perché la domanda è debole (e gli incentivi scarsi). Facendo un primo confronto annuo sulle immatricolazioni si è visto che da gennaio ad ottobre 2012 le vendite hanno segnato un +63,4%, in un mercato in discesa del 19,7% il risultato appare straordinario, ma si tratta di piccoli numeri (438 immatricolazioni contro le 268 dello stesso periodo del 2011).

In questo stesso arco di tempo la rete di ricarica in Italia si è evoluta. ENEL è in prima linea nella sua realizzazione e dal progetto pionieristico con smart, E-mobility Italy, di passi in avanti ne sono stati fatti tanti. Gianluca Caccialupi, Resp. Macro Area Nord Est ENEL DISTRIBUZIONE, ha spiegato che non solo il numero di colonnine di ricarica nel nostro paese continua a crescere, ma che anche la loro tecnologia si evolve. Essendo il tempo di ricarica uno dei principali ostacoli alla diffusione su larga scala dell'auto elettrica ENEL ha messo a punto la stazione di ricarica rapida a corrente alternata da 43 kW che permette di ricaricare l'auto in 30 minuti circa. Il tempo esatto varia da modello a modello e in relazione alla quantità di energia già accumulata nella batteria e questo tipo di colonnina verrà a breve installato lungo le strade extraurbane.

Autore:

Tag: Live , auto elettrica


Top