dalla Home

Novità

pubblicato il 29 novembre 2012

BMW Green Tour 2012

BMW Green Tour 2012
Galleria fotografica - BMW Green Tour 2012Galleria fotografica - BMW Green Tour 2012
  • BMW Green Tour 2012 - anteprima 1
  • BMW Green Tour 2012 - anteprima 2
  • BMW Green Tour 2012 - anteprima 3
  • BMW Green Tour 2012 - anteprima 4
  • BMW Green Tour 2012 - anteprima 5
  • BMW Green Tour 2012 - anteprima 6

Il mondo dell'auto sembra quanto di più distante possa esistere dall’attenzione per l’ambiente che si respira fra le colline delle Langhe, dove BMW Italia ha ambientato quest’anno il Green Tour, invece è tutto il contrario. Dal 1999 la sostenibilità ambientale è valutata dalla Dow Jones, famosa per l’omonimo indice relativo alla Borsa di New York, tramite una classifica delle varie industrie e da allora BMW è l'unica Casa auto ad essere sempre rientrata nei primi tre posti di questa graduatoria. Il Green Tour di quest’anno, percorso con BMW 320d Touring e Active Hybrid3, e MINI Cooper SD, è servito a dimostrare che rispettare l'ambiente significa anche guidare in un certo modo. A tale scopo le vetture impiegate per coprire il piacevole itinerario, equipaggiate con le soluzioni Efficient Dynamics o Minimalism nel caso delle MINI, erano dotate di un’applicazione per l’analisi dei consumi associata al funzionamento in modalità Eco Pro, la più attenta al risparmio di carburante. Si sono così messe in evidenza le differenze fra i guidatori che si sono alternati al volante di uno stesso modello, in alcuni casi molto limitate, ma in altri decisamente sensibili.

UN PO' DI NUMERI
La 320d Touring Efficient Dynamics da 163 CV e la MINI Cooper SD consumano entrambe 4,3 litri/100 km nel ciclo Ue ed emettono 114 g/km di CO2. Complessivamente sono invece 30 le proposte BMW e 14 quelle MINI a rimanere sotto la soglia dei 120 g/km di CO2. Gli accorgimenti introdotti da BMW a partire dal 2007 sotto la denominazione di Efficient Dynamics sono ormai noti: alette nella griglia anteriore per aprire/chiudere il passaggio d’aria nel radiatore e nel vano motore, pompe dell’olio e dell’acqua regolabili o disinseribili, componenti leggere, motori con tecnologia Twin Power, common rail per i diesel, recupero dell’energia nei rallentamenti, stop&start... La gamma del Gruppo BMW complessivamente nel 2010 aveva raggiunto un livello di emissioni di CO2 di 148 g/km, inferiore del 30% rispetto al 1995. Un taglio di un altro 25% circa è l’obiettivo per il 2020: per questo sono alle porte la seconda generazione dell’Efficient Dynamics e una nuova famiglia di motori, oltre agli ibridi (anche plug in), agli elettrici e, più avanti, l’alimentazione a idrogeno.

LA GUIDA PREDETTIVA
Fra le nuove funzioni più suggestive della Efficient Dynamics c’è la guida predittiva. Già disponibile sulla Serie 7 in abbinamento con il navigatore satellitare Professional, il sistema adegua il cambio e l’assetto alle caratteristiche della strada che conosce in anticipo sul guidatore proprio grazie al navigatore. È in grado anche di gestire in maniera ottimale la fase di rallentamento e di suggerire un percorso alternativo che assicuri un minor consumo di carburante. In maniera analoga funziona il sistema predittivo che gestisce la temperatura del motore. Le alette frontali poi diventano di tipo regolabile, non più tutto aperto/tutto chiuso, e sono comandate elettronicamente in funzione delle esigenze del motore.

L'EVOLUZIONE DELLA GAMMA MOTORI
La nuova famiglia di propulsori, a benzina e diesel, è realizzata con la tecnica modulare basata su un cilindro di 500 cm3: debutterà il prossimo anno con un tre cilindri di 1500 cm3, poi nasceranno anche dei 4 cilindri di 2.0 litri e dei 6 cilindri di 3.0 litri. Saranno tutti con turbocompressore e a iniezione diretta. Oltre a ridurre consumi ed emissioni, i nuovi motori offriranno grandi vantaggi in termini industriali, perché potranno essere prodotti sulla stessa linea e le parti intercambiabili fra i 3, 4 e 6 cilindri funzionanti con lo stesso tipo di carburante saranno circa il 60%, mentre saranno del 40% fra i benzina e diesel con lo stesso numero di cilindri.

Autore: Luigi Massari

Tag: Novità , lifestyle


Top