dalla Home

Home » Argomenti » Pneumatici

pubblicato il 28 novembre 2012

Maltempo: è arrivato il ciclone Medusa, la situazione sulle strade

Chiuse alcune strade in Piemonte, Liguria e Toscana. Piogge e nevicate fino a domenica

Maltempo: è arrivato il ciclone Medusa, la situazione sulle strade

Da ieri sera è allerta meteo in 7 regioni - Liguria, Piemonte, Veneto, Friuli, Toscana, Lazio, Campania – per l'arrivo della perturbazione "Medusa" che rimarrà sull'Italia fino a domenica e nelle prossime ore interesserà anche le regioni meridionali. Oltre ai danni che si sono registrati al centronord, sono diverse le ripercussioni sulla viabilità provocata dall'ondata di maltempo, mentre la neve in arrivo anche alle quote sotto i 1.000 metri al settentrione rende consigliabile procedere con prudenza e assicurarsi che la propria automobile sia dotata di pneumatici invernali e che a bordo siano a portata di mano le catene da neve.

ANAS: DISAGI IN PIEMONTE, LIGURIA E TOSCANA
L`Anas comunica che in Liguria sulla strada statale 1 "Aurelia" è chiuso il tratto di strada compreso tra il km 389 e il km 390, in entrambe le direzioni, a causa dell’esondazione di un torrente in località Sarzana (SP). A causa della contestuale chiusura della limitrofa strada provinciale, è  consigliato l’utilizzo dell’autostrada A12 (uscite Massa Carrara e Sarzana). La strada statale 1 "Aurelia", è chiusa anche in Toscana, sempre a causa di un allagamento, in entrambe le direzioni dal km 388,600 al km 388,900 (nei pressi del Bivio per Ortonovo - km 389,000), in provincia di Massa Carrara. Sono state predisposte deviazioni in loco. In Piemonte, al km 23,350 della strada statale 21 “del Colle della Maddalena” è stato istituito un senso unico alternato regolato da impianto semaforico a causa di una frana. Il personale dell’Anas è a lavoro per ripristinare la circolazione il più presto possibile.

LE PREVISIONI FINO A VENERDI' 30 NOVEMBRE
Secondo i più recenti bollettini la Protezione Civile, per domani giovedì 29 novembre sono previste forti piogge su Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata Calabria, Sardegna, Sicilia, soprattutto sui settori tirrenici meridionali peninsulari. La neve è prevista sui settori alpini al di sopra dei 1000-1200 m e in calo fino agli 800-1000 m, con apporti al suolo generalmente moderati; sull’Appennino centrale al di sopra dei 1200-1400 metri con apporti al suolo deboli. Per venerdì 30 novembre forti rovesci e temporali si abbatteranno su Lazio meridionale, Campania, Basilicata, Calabria centro-settentrionale, Sicilia occidentale. Nevicate sono previste su basso Piemonte, al di sopra dei 600-800 metri.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , pneumatici invernali , meteo


Top