dalla Home

Attualità

pubblicato il 27 novembre 2012

Sono tornati in Fiat i 19 operai Fiom che erano stati licenziati

"Siamo soddisfatti, ma non contenti, perchè attendiamo il rientro di tutti. Oggi comincia il passo successivo", ha detto uno di loro

Sono tornati in Fiat i 19 operai Fiom che erano stati licenziati

I 19 operai della Fiom che la Fiat ha dovuto riassumere per la sentenza della Corte d'Appello di Roma sono tornati a Pomigliano d'Arco (Napoli). Il lavoro vero e proprio però ricomincerà il 10 dicembre dato che la produzione della nuova Panda procede ancora a singhiozzo a causa della cassa integrazione. L'operaio Ciro d'Alessio, 32 anni, ha detto a Repubblica: "Il primo pensiero va ai 2300 ancora fuori siamo soddisfatti, ma non contenti, perchè attendiamo il rientro di tutti. Oggi comincia il passo successivo. Quindi, se non tornano gli altri, c'è poco da festeggiare". Un collega, Mario Di Costanzo, ha aggiunto: "In fabbrica si avverte un clima freddo, mi hanno fatto sapere che sono stato riammesso solo per la sentenza della Corte d'Appello. Certo, se fosse dipeso da loro...".

"Con il rientro di oggi dei 19 lavoratori della Fiom-Cgil che hanno presentato il ricorso contro la Fiat, a Pomigliano rientrano la democrazia e la Costituzione", ha commentato il Segretario generale della Fiom-Cgil, Maurizio Landini. "Si tratta di un fatto fondamentale che ripristina il diritto costituzionale del singolo individuo a non essere discriminato in base alla tessera sindacale e riconosce, anche in Fiat, la libertà del lavoratore di scegliersi il proprio sindacato - ha aggiunto il sindacalista -. Pur esprimendo la nostra grande gioia per ciò che è avvenuto oggi, non possiamo prescindere però dall'obiettivo che, come Fiom, abbiamo: il rientro di tutti i lavoratori di Pomigliano che sono ancora fuori dalla Fip, ricorrendo anche all'utilizzo dei contratti di solidarietà". "Alla Fiat chiediamo di ritirare le procedure di licenziamento che ha aperto e di convocare un vero negoziato su un piano industriale e un nuovo accordo che garantisca il futuro produttivo di tutti gli stabilimenti, a partire da Termini Imerese e dalla Irisbus", ha concluso, mentre da Torino non è arrivata alcuna nota ufficiale sull'argomento.

Galleria fotografica - La nuova Fiat Panda nello stabilimento di PomiglianoGalleria fotografica - La nuova Fiat Panda nello stabilimento di Pomigliano
  • La nuova Fiat Panda nello stabilimento di Pomigliano - anteprima 1
  • La nuova Fiat Panda nello stabilimento di Pomigliano - anteprima 2
  • La nuova Fiat Panda nello stabilimento di Pomigliano - anteprima 3
  • La nuova Fiat Panda nello stabilimento di Pomigliano - anteprima 4
  • La nuova Fiat Panda nello stabilimento di Pomigliano - anteprima 5
  • La nuova Fiat Panda nello stabilimento di Pomigliano - anteprima 6

Autore: Redazione

Tag: Attualità , lavoro


Top