dalla Home

Attualità

pubblicato il 16 novembre 2012

Domenica 18 novembre è la Giornata Mondiale ONU del Ricordo delle Vittime della Strada

Tante le iniziative religiose e civili organizzate in tutta Italia per non dimenticare

Domenica 18 novembre è la Giornata Mondiale ONU del Ricordo delle Vittime della Strada

"Ricordare per cambiare". E' questo il titolo dell'iniziativa nazionale organizzata dall'Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada (AIFVS) per rafforzare la memoria di coloro che non ci sono più per colpa di un incidente stradale. Domenica 18 novembre è la Giornata Mondiale ONU del Ricordo delle Vittime della Strada e dalle 16:00 alle 20:00 nei luoghi di alcuni incidenti si esporranno dei poster con le foto delle vittime, l’età e la data del decesso. "Una candela accesa ci ricorderà che il Sacrificio è Luce che riafferma il valore della vita", sottolinea la Presidente dell’AIFVS, Giuseppa Cassaniti Mastrojeni. I luoghi della commemorazione saranno tutti pubblicati sul sito www.vittimestrada.org attraverso Google Map e con un click si aprirà una scheda che visualizzerà i dati dei poster e se la vittima è presente in uno degli opuscoli vittime dell'AIFVS cliccando sul nome sarà possibile accedere direttamente alla sua storia.

LE INIZIATIVE
L’AIFVS, con l’Adesione del Presidente della Repubblica, il patrocinio della Commissione Europea Rappresentanza in Italia, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, della Presidenza della Camera dei Deputati, organizza iniziative religiose e civili "nell’ottica della continuità del rapporto tra sacrificio e luce e della sensibilizzazione sociale", come si legge nella nota. Per questo in molte piazze delle città con sedi dell’AIFVS saranno diffuse le candele "Accendimi di speranza", materiale associativo e di prevenzione, e saranno affissi, a fini di sensibilizzazione sociale, dei manifesti sulla guida distratta, azzardata, o sotto l’effetto di alcol; in 27 campi sportivi di Pallavolo e di Basket i giocatori scenderanno in campo con le magliette “fermiamo insieme la strage stradale” e con lo striscione “La distrazione nel gioco può farti perdere la partita, sulla strada può trasformarti in un criminale. Pensaci!”.

L'APPELLO
"Alle istituzioni chiediamo l’intitolazione di strade o Piazze alle Vittime della strada, un segno di luce con l’illuminazione di un monumento; ai cittadini rivolgiamo la singolare proposta di porre sulla finestra, nella sera del 18 novembre, un lumino acceso per condividere il ricordo delle vittime della strada e la sollecitazione a porre fine alla strage stradale - ha detto la Presidente -. Confidiamo nell’attenzione dei media perché le iniziative della Giornata abbiano voce e possano rafforzare il bisogno di una cultura diversa a sostegno della vita. A tal fine comunichiamo che presso le varie sedi avranno luogo anche altre iniziative, cortei, tavole rotonde, manifestazione delle croci, ma tutte inizieranno la Giornata dedicando alle Vittime la partecipazione alla Santa Messa".

Autore:

Tag: Attualità


Top