dalla Home

Home » Argomenti » Pneumatici

pubblicato il 15 novembre 2012

Dossier Viaggiare d’inverno, speciale pneumatici invernali

Pneumatici invernali: 250 ordinanze posson bastare

Tanti sono i provvedimenti degli Enti locali che stabiliscono l'obbligo: una situazione che genera confusione

Pneumatici invernali: 250 ordinanze posson bastare

Fatta la regola, trovato il modo di fare confusione. La Legge 120 del luglio 2010 ha modificato il Codice della strada: l'ente proprietario della strada può, tramite ordinanza, prescrivere che i veicoli siano muniti, ovvero abbiano a bordo, pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o ghiaccio o mezzi antisdrucciolevoli. Per un periodo prestabilito, l’ente proprietario della strada può imporre un obbligo preciso: l’auto deve viaggiare con pneumatici invernali montati oppure, in alternativa, con catene a bordo. E qui sta il problema: le ordinanze degli Enti locali sono addirittura 250, che si differenziano per il periodo soggetto all’obbligo. Secondo alcuni gestori, si parte a inizio novembre, per altri invece a metà novembre o un’altra data ancora; idem per la fine dell’obbligo, che può essere fine marzo, metà aprile o più in là. Questo genera confusione per l’automobilista, che di volta in volta deve informarsi sul periodo soggetto all’obbligo, in base all’itinerario scelto attraverso i diversi siti istituzionali () oppure attraverso il prospetto che pubblichiamo a pié di questo articolo.

RIMEDIO IMPOSSIBILE?
Possibile sia così difficile un'applicazione coerente del calendario? Possibile non si possano cancellare gli obblighi indiscriminati, uniformando per aree climatiche? Se la Legge non prescrive un periodo, spetta la buon senso degli Enti locali fornire prescrizioni univoche a livello nazionale. Non sembra un’utopia un calendario geografico con periodi di divieto omogenei.

NON PER TUTTI
È vero: basterebbe montare pneumatici invernali, e il problema sarebbe risolto. Però va tenuto presente che non tutti hanno la possibilità di un tale esborso per l’auto, in un periodo di crisi profonda per le famiglie come questo: c’è chi, legittimamente, intende solo piazzare le catene da neve nel bagagliaio quando ne è previsto l’obbligo. Un discorso che prescinde dai furbetti: per fingere di essere in regola con l’obbligo di circolare con pneumatici invernali montati o catene da neve a bordo, potrebbe semplicemente mettere nel baule vecchie catene da neve, anche non adatte al veicolo: in caso di controllo delle Forze dell’ordine, basterà mostrare le catene per evitare la multa.

IL SILENZIO DEL CODICE
Non è neppure vero che il Codice della strada punisce espressamente chi vìola l’obbligo di montare pneumatici invernali o trasportare catene da neve. In caso di inosservanza delle regole, non esiste una norma specifica che stabilisce una multa: ogni Ente è libero di fissare una multa, che generalmente è di 80 euro. Proprio l’equivalente della multa per mancata osservanza del divieto di circolare con pneumatici invernali montati o catene da neve montate.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , sicurezza stradale , pneumatici , pneumatici invernali


Top