dalla Home

Eventi

pubblicato il 4 novembre 2012

Salone di San Paolo 2012, giù il sipario

Si è chiuso un evento vivace e ricco di proposte nel quarto mercato automobilistico mondiale

Salone di San Paolo 2012, giù il sipario
Galleria fotografica - Salone di San Paolo 2012Galleria fotografica - Salone di San Paolo 2012
  • Salone di San Paolo 2012 - anteprima 1
  • Salone di San Paolo 2012 - anteprima 2
  • Salone di San Paolo 2012 - anteprima 3
  • Salone di San Paolo 2012 - anteprima 4
  • Salone di San Paolo 2012 - anteprima 5
  • Salone di San Paolo 2012 - anteprima 6

Chiude i battenti il Salone di San Paolo del Brasile: un'esposizione di un solo padiglione, ma di importanza strategica a livello internazionale, dal momento che il mercato locale è il quarto del mondo, pronto a sopravanzare nel breve periodo anche il Giappone. I costruttori internazionali, in gran parte presenti con fabbriche anche nel territorio, hanno partecipato in gran forze con la presentazione di novità di prodotto che, in alcuni casi, diventeranno delle world car. In altri saranno riservate al mercato locale, ma con una vitalità e una fantasia spesso superiore rispetto ai saloni europei.

FIAT: UNA BRAVO CONCEPT DA 253 CV E UN'IMMAGINE GIOVANE E DINAMICA
Guardiamo ad esempio Fiat: la presentazione delle ultime vere concept car è avvenuta proprio in Brasile e anche quest'anno ci sono proposte intriganti, che dimostrano una certa vivacità di natura diversa rispetto ai prodotti europei. D'altronde, il marchio ha quasi il 24% del mercato, con una leadership piuttosto consolidata, e in prospettiva dell'apertura di un secondo stabilimento nel territorio. Quest'anno, Fiat Brasile ha presentato, tra le altre vetture, tre elaborazioni sportive: Novo Palio e Uno nell'allestimento speciale Interlagos, e soprattutto l'interessante Bravo Xtreme da 253 CV, che richiama nella calandra addirittura i modelli “torinesi” di inizio secolo.

VOLKSWAGEN RIBATTE CON GOL E TAIGUN CONCEPT
Anche Volkswagen, che in Brasile contende a Fiat la leadership di mercato con ben quattro fabbriche attive, propone la best seller locale, la Gol, nella versione tre porte, dalla carrozzeria autonoma ma con alcuni elementi di design già derivati dalla nuova Golf VII, e anche l'interessante Taigun Concept, un piccolo SUV basato sulla up!, che porta all'estremo il concetto di downsizing applicato a questo genere di vetture, e che potrebbe godere di una certa popolarità anche al fuori del mercato locale.

MOLTE VETTURE "ALTE" DERIVATE DA AUTO ESISTENTI
L'utilizzo della piattaforma up! per la realizzazione di una concept dimostra che sempre di più le case adottano pianali internazionali, su cui realizzare world car da cui eventualmente derivare alcune versioni speciali; in Brasile, in particolare, sono gradite le vetture "alte", vale a dire SUV e Crossover, ma anche auto di serie con sospensioni rialzate. Ne sono un esempio la Ford Ecosport, nata in sudamerica ma che potrebbe arrivare anche in Europa, oppure la Hyundai HB20, basata sullo stesso pianale di segmento B della i20 da Hyundai Brasile, e proposta anche nella versione crossover HB20X. Anche Renault propone la DCross Concept, versione della Dacia Duster ancora più elaborata in senso sportivo; la Nissan Extrem è invece basata sulla piattaforma di segmento B condivisa anche da Micra e Clio (in Europa la vettura corrispondente è la Juke), con un design moderno e dinamico realizzato in California, ma pensato in modo specifico per il mercato brasiliano.

TANTE PROPOSTE, DAL LUSSO AL LOW COST, ANCHE DALLA CINA
Continua, comunque, anche il successo delle vetture compatte ed economiche, adattate spesso su pianali esistenti, puntando all'economia di esercizio e alla robustezza: ad esempio, la nuova Clio Mercosur - una Clio II serie ma con la nuova identità stilistica di marca Renault - o la Chevrolet Onix, basata sulla piattaforma compatta di GM su cui nasce anche la Aveo, dall'aspetto semplice ma dotata della più recente tecnologia in termini di connettività; la vettura può funzionare anche con varie percentuali di alcol, così come molte altre auto presentate in Brasile, tra cui la nuova Kia Soul Flex. Per contro, non mancano anche le supercar: tra i debutti, la Mercedes SLS AMG GT3 45th Anniversary, il modello da collezione e da corsa realizzato in soli cinque esemplari. Da segnalare anche la presenza di costruttori orientali, in particolare cinesi che vedono nel mercato brasiliano una possibilità in più per piazzare le loro nuove proposte dai prezzi abbordabili, anche pensando all'apertura di nuove fabbriche in uno dei mercati ormai non più "emergenti", ma di riferimento a livello mondiale.

Galleria fotografica - Salone di San Paolo 2012, le ragazzeGalleria fotografica - Salone di San Paolo 2012, le ragazze
  • Salone di San Paolo 2012, le ragazze - anteprima 1
  • Salone di San Paolo 2012, le ragazze - anteprima 2
  • Salone di San Paolo 2012, le ragazze - anteprima 3
  • Salone di San Paolo 2012, le ragazze - anteprima 4
  • Salone di San Paolo 2012, le ragazze - anteprima 5
  • Salone di San Paolo 2012, le ragazze - anteprima 6

Autore: Sergio Chierici

Tag: Eventi , dall'estero


Top