dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 17 ottobre 2012

Uno sterzo "intelligente" sulle prossime Nissan-Infiniti

Un nuovo sistema "steer-by-wire" che legge le asperità della strada ed evita di trasmetterle al volante, con vantaggi su comfort e piacere di guida

Siamo in piena epoca "by-wire" e se per comandare il gas il vecchio cavo metallico è ormai roba da vetture storiche, pare che sia il turno dei sistemi di sterzo di affrancarsi dai classici cinematismi meccanici per affidarsi alla meccatronica. Che apre parecchie possibilità, come quella di gestire in maniera più accurata e attiva gli input del volante e indipendente l’angolo delle ruote. Già nel giro di un anno su alcuni modelli Infiniti debutterà una nuova tecnologia messa a punto da Nissan Motor Company che "legge" le intenzioni del pilota dai movimenti del volante e controlla le ruote attraverso segnali elettronici. Ma non solo.

FEEDBACK MECCATRONICO
Grazie alla tecnologia messa a punto da Nissan, la trasmissione degli input del guidatore è molto più rapida rispetto a un sistema meccanico standard e soprattutto ottimizza la sensibilità di guida a seconda delle condizioni del fondo stradale. Il sistema controlla e isola infatti il veicolo dai disturbi trascurabili generati dalle asperità delle strada, in modo che al pilota siano trasmesse solo le sensazioni strettamente necessarie a gestire le performance. Così, su una strada con lievi asperità non è più necessario stringere energicamente il volante e fare continue correzioni di traiettoria.

OCCHIO ELETTRONICO, MENO CORREZIONI
Abbinato a questo impianto sterzante, Nissan ha sviluppato un sistema di stabilità basato su telecamera che aumenta ulteriormente la precisione direzionale e che attraverso una telecamera montata sul retrovisore esterno apporta piccole correzioni all’angolo di sterzata in modo che l’auto segua perfettamente la corsia di marcia. Se la direzione del veicolo cambia a causa di irregolarità del fondo stradale o di venti trasversali, il sistema interviene per neutralizzare l’effetto delle condizioni avverse e ridurre le correzioni del guidatore sul volante a vantaggio di comfort e sicurezza.

E LA SICUREZZA?
Non vi fidate di un impianto sterzante elettronico? La Casa giapponese ha naturalmente pensato alla peggiore delle eventualità: una avaria. Il sistema di sterzo delle prossime Infiniti basa la sua affidabilità sulla presenza di svariate centraline elettroniche (ECU): se un’unità dovesse guastarsi, verrebbe immediatamente sostituita da un’altra ECU ausiliaria. In ogni caso il piantone c'è, ma è staccato dal pignone da una frizione di backup. Così in caso di estrema emergenza (se ad esempio venisse a mancare l’alimentazione), la frizione di backup collegherebbe meccanicamente il volante alle ruote, garantendo la sicurezza di marcia.

Autore:

Tag: Tecnica , auto giapponesi , sicurezza stradale


Top