dalla Home

Home » Argomenti » Prezzi benzina

pubblicato il 1 ottobre 2012

Toscana, via l'accisa "sulle disgrazie": da domani 6 cent al litro in meno

Ma il governatore Rossi avverte i cittadini: "Solo l'Eni si è impegnata a rivedere il prezzo. Tenete d'occhio le altre compagnie"

Toscana, via l'accisa "sulle disgrazie": da domani 6 cent al litro in meno

6 centesimi in meno: è questo lo "sconto" sul prezzo al litro dei carburanti che da domani dovrebbe alleviare la spesa degli automobilisti toscani. Si tratta della quota tassa sulle disgrazie, quella norma, cioè, che permette agli enti locali di far fronte alle calamità naturali aumentando le accise di loro competenza sui carburanti, che la Toscana decise di introdurre all'indomani dell'alluvione che devastò la Lunigiana. Ad annunciarlo è stato il governatore Enrico Rossi sulla sua pagina Facebook: "Domani l'accisa di 5 centesimi più 1 di Iva, che fummo costretti a mettere per l'alluvione della Lunigiana, non ci sarà più. L'abbiamo cancellata in anticipo di tre mesi. La benzina alla pompa dovrebbe ridursi di 6 centesimi, ma solo l'Eni con l'Agip ha sottoscritto con la Regione un protocollo impegnandosi ad adeguare il prezzo. E se possibile a fare anche ulteriori riduzioni. Dalle altre compagnie vaghe promesse. Vediamo insieme domani cosa succede. Tenetemi informato...".

Intanto la Regione Toscana ha deciso di rivedere gli importi del bollo auto: la Giunta regionale ha approvato la scorsa settimana la proposta di legge per la determinazione dei nuovi importi della tassa automobilstica regionale, che verrà trasmessa al Consiglio per consentirne l’approvazione in tempo utile perché possa entrare in vigore dall'1 gennaio 2013. La proposta prevede un aumento del 3 per cento del bollo per i veicoli con potenza fino a 100 kW, mentre per i kW che eccedono i 100 l’incremento sarà del 10 per cento. Rimangono inalterati gli importi per le auto delle società di noleggio senza conducente.

Autore:

Tag: Attualità , bollo auto , carburanti


Top