dalla Home

Live

pubblicato il 29 settembre 2012

A3-Golf-Leon: così uguali, così diverse

Sguardo ravvicinato sulle tre compatte che condividono la piattaforma MQB

A3-Golf-Leon: così uguali, così diverse

MQB. Tutto parte da qui. Un acronimo che per il Gruppo Volkswagen rappresenta il futuro, il domani delle vetture a trazione anteriore, siano esse Audi, Seat, Skoda o Volkswagen. I primi tre frutti di questa piattaforma modulare sono A3, Golf e Leon, ovvero la massa critica, almeno in Europa, dei volumi di mercato per i rispettivi Marchi. Disposte una accanto all'altra nel padiglione 4 del Paris Motor Show, sfoggiano tre personalità fortemente distinte. Intramontabile la Golf: i detrattori continueranno a dire che è sempre troppo uguale a se stessa; gli altri, i milioni di golfisti sparsi in tutto il mondo, si sentiranno a casa e, con tutta probabilità, non "traslocheranno". Meno definita l'identità storica della Leon che, giunta alla terza generazione, si presenta maggiormente "scolpita". Infine lei, la regina del segmento C del Gruppo VW: la A3 debutta a Parigi nella veste Sportback, ovvero un mix tra una cinque porte e una SW. Il risultato è senza dubbio riuscito: non troppo "maturo", né eccessivamente sbarazzino.

Galleria fotografica - A3-Golf-Leon: così uguali, così diverseGalleria fotografica - A3-Golf-Leon: così uguali, così diverse
  • A3-Golf-Leon: così uguali, così diverse - anteprima 1
  • A3-Golf-Leon: così uguali, così diverse - anteprima 2
  • A3-Golf-Leon: così uguali, così diverse - anteprima 3
  • A3-Golf-Leon: così uguali, così diverse - anteprima 4
  • A3-Golf-Leon: così uguali, così diverse - anteprima 5
  • A3-Golf-Leon: così uguali, così diverse - anteprima 6

Autore: Adriano Tosi

Tag: Live , parigi


Top