dalla Home

Interviste

pubblicato il 28 settembre 2012

Lexus LF-CC, l'ibrido va a braccetto con la sportività

Il prototipo darà origine a una coupé di serie, che sfiderà le tedesche con prestazioni "maggiorate" dal motore elettrico

Galleria fotografica - Lexus al Salone di Parigi 2012Galleria fotografica - Lexus al Salone di Parigi 2012
  • Lexus al Salone di Parigi 2012 - anteprima 1
  • Lexus al Salone di Parigi 2012 - anteprima 2
  • Lexus al Salone di Parigi 2012 - anteprima 3
  • Lexus al Salone di Parigi 2012 - anteprima 4
  • Lexus al Salone di Parigi 2012 - anteprima 5
  • Lexus al Salone di Parigi 2012 - anteprima 6

La Lexus LF-CC è qualcosa di più di un prototipo, perché i vertici del gruppo Toyota hanno in mente di dare fastidio alle più blasonate coupé tedesche, alias Audi A5 Sportback, BMW Serie 3 Coupé e Mercedes Classe C Coupé. Il modello di serie che deriverà dalla LF-CC è l'ultima pedina, in ordine cronologico, della strategia con cui Lexus sta sviluppando la tecnologia ibrida per incrementare le prestazioni delle proprie vetture. Senza peraltro andare in antitesi con il rispetto dell'ambiente che l'abbinamento fra motore elettrico e termico garantisce. Il processo di "sportivizzazione" dell'auto ibrida è un obiettivo del marchio Lexus, iniziato con la compatta CT 200h e culminato con la nuova GS, passando per l'allestimento F-Sport ormai presente su tutta la gamma del brand premium giapponese.

Autore: Redazione

Tag: Interviste , Lexus , auto ibride


Top