dalla Home

Novità

pubblicato il 14 settembre 2012

MINI Paceman

E’ la versione "corta" a tre porte della MINI Countryman, la Sport Activity Coupé a 4 posti che allarga la famiglia delle inglesine

MINI Paceman
Galleria fotografica - MINI PacemanGalleria fotografica - MINI Paceman
  • MINI Paceman - anteprima 1
  • MINI Paceman - anteprima 2
  • MINI Paceman - anteprima 3
  • MINI Paceman - anteprima 4
  • MINI Paceman - anteprima 5
  • MINI Paceman - anteprima 6

La MINI Paceman è di fatto la versione corta e a tre porte della Countryman. La maggior compattezza rispetto alla versione a cinque porte, e il mantenimento dell'impostazione "alta" da SUV molto compatto, rendono la MINI Paceman la più corta "Sports Activity Coupé" nell'ambito dell'intero gruppo BMW, e la seconda MINI disponibile a richiesta con trazione integrale. La MINI Paceman nasce al Al Salone di Parigi (29 settembre-14 ottobre) e va ad ampliare una gamma di modelli che partendo dalla originaria MINI è arrivata a proporre con questa la settima variante di carrozzeria.

ESTERNO: TRA SUV E COUPE’
Il design della MINI Paceman prende ovviamente le mosse dalla Countryman, con le principali modifiche concentrate nella zona posteriore: da segnalare il parafango "muscoloso" che si alza fin sopra i fari, la linea di cintura vistosamente a cuneo, il tetto spiovente che si chiude con uno spoiler sopra il lunotto corto e inclinato, le luci posteriori arrotondate, per la prima volta a disposizione orizzontale, con LED in forma concentrica, il grande portellone bombato con lo stemma e il nome del modello al centro. L'intera vettura è poi circondata da un profilo nero di protezione alla base, che ne accentua anche la sportività. Da segnalare anche le evidenti cornici degli indicatori laterali di direzione, lungo la diagonale tra montante e passaruota anteriore. Il risultato è un misto tra il dinamismo di una coupé compatta (e della MINI tradizionale) e l'imponenza di un'auto per il fuoristrada leggero. I colori sono otto, comprese le nuove varianti Starlight Blue (esclusiva per la Paceman), Brilliant Cooper e Blazing Red, mentre il tetto può essere in bianco, nero o nel colore della carrozzeria. I cerchi misurano da 16" a 19" pollici, a seconda di versioni e allestimenti.

INTERNI PERSONALIZZABILI
Gli interni mantengono le caratteristiche di quelli della Countryman, a loro volta ispirati in generale al linguaggio MINI, con lievi differenze in termini di finiture e dettagli: debuttano, ad esempio, i comandi degli alzacristalli nelle portiere, che nelle altre MINI sono invece nella consolle centrale. Con il pacchetto luci, le ellissi delle porte sono illuminate, mentre gli elementi interni sono incorniciati in nero o con cromatura, e le superfici in nero opaco di serie fanno contrasto con i comandi cromati. La Paceman dispone di quattro posti, con le sedute anteriori leggermente rialzate, e il sistema portaoggetti e di fissaggio Center Rail, che normalmente è in due parti, me in opzione può essere in un unico pezzo per entrambe le file di sedili; il bagagliaio è di 330 litri, ed è aumentabile fino a 1.080 litri. Numerosissima, come di consueto, le possibilità di personalizzazione, dai rivestimenti in pelle Grey o Lounge, a vari rivestimenti, colori e accessori pensati appositamente per il nuovo modello.

QUATTRO VERSIONI, QUATTRO MOTORI, TRAZIONE ALL4 A RICHIESTA
I motori al lancio della MINI Paceman sono i consueti benzina e diesel litri a 4 cilindri, con tecnologia MINIMALISM per il risparmio energetico -che comprende, ad esempio, lo Start/Stop e il recupero dell'energia in frenata. I benzina 1.6 sono previsti su MINI Paceman Cooper S (184 CV, 240 Nm, da 0 a 100 km/h in 7,5 secondi, 217 km/h e 6,1 l/100 km il consumo medio) e MINI Paceman Cooper (122 CV, 160 Nm, 0-100 km/h in 10,4 secondi, 192 km/h, 6 l/100 km). I motori turbodiesel Common Rail sono previsti su MINI Paceman Cooper SD (2 litri, 143 CV, 305 Nm, 0-100 km/h in 9,2 secondi, 200 km/h, 4,6 l/100 km) e MINI Paceman Cooper D (1.6 litri, 112 CV, 270 Nm, 0-100 km/h in 10,8 secondi, 187 km/h, 4,4 l/100 km). I valori si riferiscono alle versioni con il cambio manuale a 6 rapporti, mentre con l'automatico a 6 rapporti, dotato di paddle al volante di serie per Cooper S e SD, prestazioni e consumi peggiorano lievemente. E' previsto in opzione lo Sport Button, per rendere più reattivi motore, sterzo e, se presente, cambio automatico, mentre su tutte le versioni tranne la Cooper è disponibile a richiesta la trazione integrale permanente ALL4, con differenziale centrale a funzionamento elettromagnetico. La MINI Paceman può essere richiesta, senza sovrapprezzo, con un assetto normale oppure sportivo e ribassato. Numerosissimi gli accessori elettronici per l'assistenza alla guida, già previsti anche nella Contryman.

Scheda Versione

Mini MINI Paceman
Nome
MINI Paceman
Anno
2012 - F.C.
Tipo
Premium
Segmento
utilitarie
Carrozzeria
2 volumi
Porte
3 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Sergio Chierici

Tag: Novità , Mini , parigi , auto inglesi


Top