dalla Home

Mercato

pubblicato il 11 settembre 2012

Per Marchionne Chrysler "è tornata, più creativa e dinamica che mai"

Secondo il manager l'azienda non può fermarsi ora perché i prodotti, sebbene "eccellenti", da soli non bastano

Per Marchionne Chrysler "è tornata, più creativa e dinamica che mai"

Dal fallimento al risorgimento. Il Gruppo Chrysler, rispetto al 2009, quando il Gruppo Fiat ne ha cominciato ad assumere quote, è "più creativo e dinamico che mai". Lo ha detto l'ad Sergio Marchionne che questa notte (ora italiana) è intervenuto al Dealer Announcement Show di Las Vegas, un appuntamento a cui hanno partecipato oltre 2.600 concessionari del Gruppo provenienti da Stati Uniti, Canada, Messico, America Latina, Asia-Pacifico ed Europa, per un totale di 51 Paesi. Parlando ai venditori, che più volte lo hanno criticato per il ritardo dell'arrivo dei modelli Alfa Romeo negli Stati Uniti, l'ad ha definito le auto Chrysler prodotti "eccellenti", ma che "da soli - come riporta IlSole24Ore - non sono abbastanza per garantire il successo". Chrysler Group non si può "fermare ora, non si può permettere di riposare, deve restare focalizzata e impegnata per rimanere in carreggiata", ha aggiunto, definendo la nuova gestione aziendale snella e rapida.

Autore:

Tag: Mercato , Chrysler , auto americane


Top