dalla Home

Novità

pubblicato il 10 settembre 2012

Nuova Range Rover

Più leggera, più performante in off road, più confortevole: ecco la nuova regina dei fuoristrada. Prezzo di listino a partire da 91.500 euro

Nuova Range Rover
Galleria fotografica - Nuova Range RoverGalleria fotografica - Nuova Range Rover
  • Nuova Range Rover - anteprima 1
  • Nuova Range Rover - anteprima 2
  • Nuova Range Rover - anteprima 3
  • Nuova Range Rover - anteprima 4
  • Nuova Range Rover - anteprima 5
  • Nuova Range Rover - anteprima 6

42 anni di carriera, tre cambi di proprietà del marchio e quattro generazioni dopo la Range Rover continua a a rappresentare un punto di riferimento nel panorama automobilistico. Storicamente è la vettura che ha ispirato la nascita di quelle che solo qualche decennio dopo si sarebbero chiamate SUV, ma se di solito gli anni appesentiscono i tratti, lei si è fatta più giovane, più filante e soprattutto più leggera grazie all'adozione di una struttura monoscocca interamente in alluminio, una soluzione tecnica che rappresenta una prima assoluta in questo segmento solitamente affetto da qualche... chilo di troppo. Alla migliorata guidabilità si accompagnano dunque minori consumi e prestazioni superiori, mentre alla voce "lusso" lo standard rimane altissimo, come e più della precedente generazione rimasta sulla cresta dell'onda la bellezza di dodici anni. Il lancio è previsto per l'inizio del 2013, con un prezzo di listino a partire da 91.500 euro.

UN CLASSICO CHE SI RINNOVA
La nuova Range Rover è lunga 4,99 metri, 2 in più rispetto alla precedente serie, mentre la larghezza supera ormai i due metri. E' la conseguenza dell'allungamento del passo, che crescendo di 4 cm ha raggiunto quota 2,92 metri. Rinnovarne il design era il compito più difficile, dal momento che la Range è quel genere di vettura per la quale stravolgere lo stile può significare deludere la grande schiera di cultori. A Solihull per ridisegnare la Defender si sono dati ben quattro anni, ma a giudicare dallo stile della nuova Range Rover i designer britannici sono sulla buona strada: il frontale ha forme più filanti, sulle fiancate sono comparse delle feritoie dietro i passaruota che fanno tanto "racing", mentre la coda è caratterizzata da un angolo di uscita molto accentuato. Non è solo una scelta di stile, perché le proverbiali capacità fuoristradistiche della Range Rover sono ulteriormente migliorate.

ANCORA PIU' INARRESTABILE
La trazione integrale permanente con differenziale centrale (il differenziale posteriore c'è ma è un optional), il sistema Terrain Response di seconda generazione che analizza automaticamente le condizioni di marcia del veicolo ottimizzandone istantaneamente tutte le regolazioni, l'altezza da terra variabile e le sospensioni dall'escursione incrementata permettono alla nuova Range Rover perfomance fuoristradistiche ancora migliori: l'angolo di attacco varia da 26° a 34,7°, l'angolo di uscita da 24,6° a 29,6° e di dosso da 20,1° a 28,3°, mentre la capacità di guado raggiunge adesso i 90 cm, cioè ben 20 cm in più rispetto alla precedente generazione. La differenza maggiore è però il peso ridotto in media di 350 kg grazie all'adozione del telaio in alluminio. A seconda della motorizzazione la massa varia d 2,16 a 2,36 tonnellate. Una bella dieta, considerando che la precedente generazione sfiorava i 3.000 kg.

LA GAMMA MOTORI
Quest’alleggerimento contribuisce a far sì che il motore LR-V8 Supercharged da 510 CV acceleri da 0 a 100 km/h in soli 5,4 secondi, con una riduzione di 0,8 secondi sul precedente modello, mentre i suoi consumi risultano abbattuti del 9%. La velocità massima della Range più potente è di 225 km/h. La struttura più leggera ha inoltre permesso di introdurre nella gamma di motori il propulsore 3.0 litri TDV6 che grazie alla diminuzione di peso totale che raggiunge i 420 kg permette un consumo di 7,5 l/100 km nel ciclo medio (196 g/km le emissioni di CO2). In gamma rimangono il Diesel 4.4 litri TDV8 (0-100 km/h in 7,9 secondi, 7,6 l/100 km) e il 5.0 V8 Benzina (0-100 km/h in 6,8 secondi, 9,5 l/100 km). Nel 2013 è inoltre prevista una nuova motorizzazione ibrida diesel con emissioni di CO2 pari a 169 g/km.

IMMERSI NEL LUSSO
Naturalmente sontuoso l'abitacolo, nel quale si riconosce il nuovo corso stilistico introdotto con la Evoque. Il passo allungato offre più confort ai passeggeri posteriori, che hanno a disposizione ben 11,8 cm si spazio in più per le gambe. Foltissimo l'equipaggiamento, che comprende fra le dotazioni più importanti lo schermo touch da 8” con funzione Dual View, il climiatizzatore quadrizona programmabile con timer, i sedili con funzione massaggio, il park assist, la frenata d'emrgenza automatica e il sistema di telecamere surround con visuale su incroci a "T".

Autore:

Tag: Novità , Land Rover , parigi


Top