dalla Home

Novità

pubblicato il 4 settembre 2012

Isuzu D-MAX

Con l'ultimo restyling il pick-up giapponese unisce linee europee alla tradizionali prestazioni giapponesi, il tutto a partire da 15.900 euro IVA esclusa

Isuzu D-MAX
Galleria fotografica - Isuzu D-MAXGalleria fotografica - Isuzu D-MAX
  • Isuzu D-MAX - anteprima 1
  • Isuzu D-MAX - anteprima 2
  • Isuzu D-MAX - anteprima 3
  • Isuzu D-MAX - anteprima 4
  • Isuzu D-MAX - anteprima 5
  • Isuzu D-MAX - anteprima 6

L’Isuzu D-Max è un pick-up di grandi dimensioni, che nella sua nuovissima versione unisce l’impostazione tecnica classica dei veicoli da fuoristrada e gli aiuti elettronici alla guida più collaudati. Il risultato è un veicolo che trasmette la sensazione di essere capace di svolgere in maniera efficace i compiti più duri e di disimpegnarsi su qualsiasi tipo di percorso. La dotazione delle versioni al top lo rende poi anche un’interessante alternativa ai SUV full size.

COM'È FUORI
Le linee tondeggianti scelte dagli stilisti giapponesi per l’attuale generazione, che in Europa è stata presentata alla fine della primavera 2012, danno forma a un corpo vettura dalla lunghezza di 5,30 m, mentre la larghezza è di 1,86 e l’altezza di 1,79. L’aspetto imponente è dovuto sia alle dimensioni sia al frontale decisamente alto, senza trascurare l’effetto dei voluminosi rigonfiamenti dei passaruota. La carrozzeria è disponibile con tre tipi di cabina: singola (Single, nella nomenclatura della Casa), estesa (Space) e doppia (Crew). In funzione della capacità dell’abitacolo varia naturalmente la lunghezza del cassone, da un massimo di 2,31 a un minimo di 1,55 m, passando per il metro e 80 centimetri con cabina estesa. La larghezza è, per tutti di 1,53 m. Tutti i D-Max possono trasportare almeno 1.000 kg.

COM'È DENTRO
L’abitacolo si differenzia sia per il numero e le dimensioni delle porte, sia per l’abitabilità: la Single ha due porte e due posti, la Space due porte più due più piccole e 4 posti, la Crew quattro vere porte e cinque posti. Su tutte l’impostazione generale è sportiveggiante, con sedili anteriori abbastanza avvolgenti e volante a tre razze. L’allestimento di base è il Satellite che già comprende sei airbag oltre ai controlli elettronici della frenata ABS, della stabilità ESC e della trazione TCS. È l’unico allestimento disponibile per la D-Max Single, che a sua volta è l’unica versione proposta anche con la sola trazione posteriore. Gli altri allestimenti sono: Planet, Solar e Qasar. Sulla Crew Qasar sono di serie fra l’altro i sedili in pelle, il climatizzatore automatico, il lettore multimediale touch screen, i cerchi in lega da 17 pollici.

MOTORI E PRESTAZIONI
Dal punto di vista costruttivo il D-Max è basato su un calssico e robusto telaio a longheroni e traverse, mentre la cella abitativa è stata irrobustita con l’impiego di acciaio ad elevata resistenza. Il motore è un moderno 4 cilindri di 2.5 litri con iniezione common-rail e turbocompressore a doppio stadio: sviluppa 163 CV e una coppia di 400 Nm. Particolarmente attento a consumi ed emissioni, con un litro di gasolio il D-Max percorre mediamente 7,4 l/100km ed emette 194-220 grammi di CO2 al chilometro, a seconda della versione e del tipo di cambio. Per tutte la velocità massima è autolimitata a 180 km/h. Normalmente la trazione della D-Max è affidata alle ruote posteriori: quella anteriore può essere inserita agendo su una manopola posta sul tunnel centrale e consente anche di disporre di rapporti ridotti. I cambi proposti sono un manuale a sei marce e un automatico classico a 5 rapporti.

QUANTO COSTA
Sono dodici le varianti di D-Max a listino, dalla Single Satellite a trazione posteriore con cambio manuale alla Crew Qasar 4x4 con camio automatico che costano rispettivamente 15.900 euro e 29.940 euro, IVA esclusa. Per tutte la D-Max la garanzia è di 3 anni o 100mila chilometri.

Autore: Luigi Massari

Tag: Novità , Isuzu


Top