dalla Home

Novità

pubblicato il 4 settembre 2012

Nuova Volkswagen Golf

La compatta di Wolfsburg rilancia la sfida con misure maggiorate, uno "stile Polo" evoluto e dotazioni premium

Nuova Volkswagen Golf
Galleria fotografica - Nuova Volkswagen GolfGalleria fotografica - Nuova Volkswagen Golf
  • Nuova Volkswagen Golf - anteprima 1
  • Nuova Volkswagen Golf - anteprima 2
  • Nuova Volkswagen Golf - anteprima 3
  • Nuova Volkswagen Golf - anteprima 4
  • Nuova Volkswagen Golf - anteprima 5
  • Nuova Volkswagen Golf - anteprima 6

Che la nuova Volkswagen Golf sia una vettura importante è innegabile, se non altro per i 29 milioni di esemplari prodotti in 38 anni e 6 diverse generazioni. Il fatto che poi la nuova Golf (o Golf 7) risulti centrale nelle strategie di espansione della Casa di Wolfsburg la fa diventare una tessera decisiva per le sorti del gruppo che vuole diventare entro il 2018 il primo costruttore automobilistico al mondo. Per confermare il suo ruolo di modello simbolo della Casa, quello che il responsabile dello sviluppo ha definito “Il volto di Volkswagen”, la nuova Golf punta su una serie di dotazioni innovative che la renderanno ancor più “premium” nell’ambito di quel segmento C di cui è sempre stata protagonista, ma che negli anni ha visto aumentare il numero di concorrenti. Lo stile è come di consueto un’evoluzione e non una rivoluzione, ma le misure maggiorate in lunghezza e larghezza già fanno capire che la nuova Volkswagen Golf è cresciuta davvero, perdendo al contempo 100 kg di “zavorra”. Per il grande pubblico la nuova Volkswagen Golf sarà visibile in anteprima al Salone di Parigi (29 settembre - 14 ottobre 2012), mentre l’arrivo nelle concessionarie è fissato per fine 2012. Poco dopo sarà la volta della nuova Golf 3 porte.

“LINEARIZZATA”, STILE POLO
Oltre alle proporzioni modificate, la nuova Volkswagen Golf propone uno stile (opera di Marc Lichte) che non stravolge la tradizione, ma che introduce alcuni aggiornamenti e “linearizzazioni” già visti su Polo. Dalla sorella minore la nuova Volkswagen Golf ha preso in prestito il frontale affilato con calandra stretta e gruppi ottici assottigliati e ancor più spiccatamente esagonali. Anche la doppia nervatura che parte dalla griglia per proseguire sul cofano motore è ripresa dalla Polo, con un tocco di grinta in più. rispetto alla precedente versione è cambiato anche il paraurti anteriore, leggermente più “spigoloso” e con presa d’aria inferiore di forma più lineare che è affiancata da fendinebbia rettangolari. La sensazione di trovarsi di fronte ad una vettura più squadrata è confermata dalla presenza dell’inedita nervatura a metà altezza degli sportelli. Un’altra novità assoluta è costituita dal piccolo cristallo aggiuntivo piazzato davanti agli specchietti retrovisori, proprio all’angolo fra montante e linea di cintura. Gli specchietti ulteriormente affinati nell’aerodinamica fanno il paio con il tappo del serbatoio di forma romboidale. I fari posteriori della nuova Volkswagen Golf hanno una forma più “puntuta” e incorniciano un portellone che mostra una nervatura proprio al centro, all’altezza del logo VW. Molto evidente è l’utilizzo massiccio della fanaleria a LED sia anteriore che posteriore.

UNA DIETA DA 100 KG
Sotto le forme semplificate della nuova Volkswagen Golf si cela il nuovo pianale modulare MQB, quello della nuova Audi A3, della nuova Seat Toledo e della prossima Skoda Octavia. La lunghezza complessiva della nuova Volkswagen Golf è di 4.255 mm, vale a dire 56 mm più della Golf 6, mentre la larghezza è cresciuta a quota 1.799 mm (+13 mm). Il merito di questo aumento delle proporzioni va attribuito in gran parte al passo di 2.637 mm (+59 mm), che ha permesso anche di aumentare la volumetria del vano di carico posteriore da 350 a 380 litri. L’altezza si è invece ridotta a 1.452 mm (-28 mm), a tutto vantaggio della penetrazione aerodinamica e della stabilità in curva. A contribuire alla riduzione del peso fino ad un minimo di 1.050 kg hanno contribuito i nuovi acciai altoresistenziali del pianale (-37 kg), l’alleggerimento dei motori (-40 kg), il telaio (-26 kg) e l’impianto elettrico di nuova concezione (6 kg), arrivando a risparmiare fino a 100 kg rispetto alla Golf 6.

PIU’ SPAZIO A BORDO
L’abitacolo della nuova Volkswagen Golf, disegnato da Tomasz Bachorski, sfrutta il passo maggiorato per offrire più spazio per gli occupanti. L'aumento di abitabilità è esemplificato dai 14 mm di lunghezza interna in più rispetto alla Golf precedente, dai 15 mm in più per le gambe dei passeggeri posteriori e dai 30 mm in più per le spalle (30 mm davanti). Il sedile dietro è abbattibile in due parti 60:40, cosa che accresce la lunghezza di carico per i bagagli arriva a 1.558 mm e addirittura 2.412 mm abbattendo anche il sedile anteriore. Lo spostamento indietro di 20 mm del sedile anteriore permette a guidatori più alti di trovare la giusta posizione, così come la maggiore spaziatura fra i pedali. La console centrale è parzialmente rivolta verso il pilota e la plancia leggermente più squadrata di prima ospita uno schermo touchscreen (con sensore di prossimità) per l’infotainment che può andare da 5 a 8 pollici. Un grande vano portaoggetti, profondo 100 mm è sistemato sotto il bracciolo anteriore, mentre un sistema di collegamento a induzione permette di “agganciare” il telefono cellulare all’antenna della vettura. Tutti i sedili della nuova Volkswagen Golf sono stati ridisegnati per un maggiore comfort di seduta e opzionali sono quelli con 12 regolazioni elettriche.

EFFICIENTE, MA (ANCORA) NON IBRIDA
Al momento del lancio la nuova Volkswagen Golf propone una gamma motori che si apre con i due TSI benzina 1.2 da 85 CV e 1.4 da 140 CV. La Golf con il 1.2 TSI 86 CV ha un consumo combinato di 4,9 l/100 km (113 g/km di CO2), mentre la 1.4 TSI consuma mediamente 4,8 l/100 km (112 g/km di CO2). Quest’ultimo propulsore appartiene alla nuova famiglia EA211 con "Active Cylinder Management" (ACT) che provvede a disattivare i cilindri. I diesel della nuova Volkswagen Golf sono i noti TDI 1.6 e 2.0. La nuova Volkswagen Golf 1.6 TDI ha 105 CV di potenza massima, un consumo combinato di 3,8 l/100 km ed emissioni di CO2 pari a 99 g/km. Ancora più frugale è la 1.6 TDI BlueMotion che scende a 3,2 l/100 km e 88,3 g/km di anidride carbonica. Il 2.0 TDI della nuova Volkswagen Golf è inclinato diversamente rispetto a prima per migliorarne il raffreddamento e la sua potenza rimane invariata a 150 CV; in questo caso il consumo combinato è di 4,1 l/100 km (106 g/km).

L’AUTOBLOCCANTE ELETTRONICO E’ DI SERIE
La meccanica della nuova Volkswagen Golf prevede l’utilizzo di cambi manuali a 5 e 6 marce e dei DSG a 6 e 7 marce. Proprio i cambi a doppia frizione possono essere abbinati al nuovo sistema opzionale di gestione della dinamica di guida che permette di settare le modalità eco, sport, normal e individual, oltre alla modalità comfort che è disponibile sono in abbinamento con le sospensioni regolabili adattive. Tutte queste trasmissioni sono collegate alle ruote anteriori e sfruttano il differenziale autobloccante elettronico, di serie per la prima volta su tutte le versioni. questo dispositivo permette di ridurre il pattinamento dell’avantreno. Di serie è anche l’inedito freno di stazionamento elettronico che prende il posto della classica leva del freno a mano.

DOTAZIONI DA GRANDE
La nuova Volkswagen Golf propone di serie e opzionali alcuni sistemi di sicurezza e ausili alla guida che è possibile trovare solo sulle più recenti rappresentanti del segmento C premium, in particolare Volvo V40, nuova Mercedes Classe A, BMW Serie 1 e nuova Audi A3. L’elenco è lungo e vale la pena ricordarne almeno alcuni: cruise control adattivo, il monitoraggio di mantenimento corsia, il riconoscimento dei segnali stradali e dei limiti di velocità, il City Emergency Brake, la frenata anti collisione multipla e l’allerta di stanchezza del guidatore. A questi si aggiungono il sistema di parcheggio automatizzato, i fendinebbia a LED, la chiusura automatica degli specchietti retrovisori e le luci adattive.

Scheda Versione

Volkswagen Golf 5 porte
Nome
Golf 5 porte
Anno
2012
Tipo
Normale
Segmento
compatte
Carrozzeria
2 volumi
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Novità , Volkswagen , auto europee , parigi


Listino Volkswagen Golf

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
1.2 TSI Trendline BlueMotion Technology anteriore benzina 105 1.2 5 € 18.550

LISTINO

1.2 TSI Tech&Sound BlueMotion Technology anteriore benzina 85 1.2 5 € 18.850

LISTINO

1.2 TSI Trendline BlueMotion T. 63kW anteriore benzina 85 1.2 5 € 18.900

LISTINO

1.0 TSI Trendline BlueMotion anteriore benzina 115 1 5 € 20.400

LISTINO

1.6 TDI Tech&Sound BlueMotion Technology anteriore diesel 90 1.6 5 € 20.850

LISTINO

1.2 TSI Comfortline BlueMotion Technol. anteriore benzina 105 1.2 5 € 21.600

LISTINO

1.6TDI Trendline BMT 66kW anteriore diesel 90 1.6 5 € 21.900

LISTINO

1.4 TGI Trendline BlueMotion anteriore metano 110 1.4 5 € 22.000

LISTINO

Tutti gli allestimenti »

 

Top