dalla Home

Curiosità

pubblicato il 27 agosto 2012

A Pechino la lotteria delle targhe ha 1 mln di scommettitori

Nel mese di agosto 2012 solo 1 pechinese su 53 ha potuto immatricolare un’auto nuova

A Pechino la lotteria delle targhe ha 1 mln di scommettitori

Dall’inizio del 2011 a Pechino è possibile comprare ed immatricolare un’automobile privata solo se si vince l’apposita lotteria che assegna i numeri di targa. L’iniziativa della metropoli cinese era stata pensata per contenere il numero di vetture circolanti nelle congestionate strade della capitale, ma nello scorso mese di agosto il numero di persone che si sono registrate per partecipare alla speciale “riffa” sono state 1.050.000. Questo significa che ogni mese solo 1 persona su 53 può permettersi il lusso di immatricolare una nuova vettura, che rientra nel tetto massimo prefissato delle 20.000 auto mensili.

Il sistema, volto a contenere il numero delle immatricolazioni annue in 240.000, prevede che le persone che hanno fallito due aggiudicazioni consecutive nei mesi precedenti vengono automaticamente reinserite nelle successive estrazioni, cosa che ha moltiplicato in maniera esponenziale il numero di pretendenti alla targa. L’esperimento di Pechino, pensato per calmierare il costante incremento del circolante (da 1 a 4,76 milioni di auto dal 1997 al 2010) e risolvere il problema degli ingorghi stradali, è stato per il momento accolto con scarso entusiasmo dai cittadini, che in un recente sondaggio risultano insoddisfatti al 75,7%.

Autore:

Tag: Curiosità , cina


Top