dalla Home

Curiosità

pubblicato il 24 agosto 2012

Auto elettrica, Toyota testa in Giappone le strutture di ricarica

Scelto anche il partner europeo per il riciclaggio delle batterie agli Ioni di litio

Auto elettrica, Toyota testa in Giappone le strutture di ricarica

Toyota procede spedita verso la diffusione dell'auto elettrica su strada. In Europa il costruttore giapponese ha individuato nella società belga Umicore N.V. il partner commerciale per il riciclaggio delle batterie agli Ioni di Litio di cui sono equipaggiate la Prius+ e la Prius Plug-in e in Giappone sta per condurre una serie di test sull'efficienza delle infrastrutture di ricarica che dureranno da novembre 2012 a marzo 2013. In particolare gli studi si concentreranno nella Prefettura di Aichi con l'obiettivo di verificare il funzionamento dei punti di ricarica standard per i veicoli plug-in (PHV) e per quelli elettrici (EV). Ad oggi infatti l'installazione dei punti di ricarica viene realizzata senza un metodo condiviso per il recupero delle spese. Un problema che riguarda anche l'Europa, dove ancora si deve definire uno standard delle prese di ricarica.

Autore:

Tag: Curiosità , Toyota


Top