dalla Home

Home » Argomenti » Prezzi benzina

pubblicato il 10 agosto 2012

Caro carburanti, più penalizzati i “pendolari del mare”

L’Aci prende posizione contro i rialzi previsti per Ferragosto

Caro carburanti, più penalizzati i “pendolari del mare”

L’esodo per le ferie di Ferragosto sta per iniziare e molti automobilisti si metteranno in viaggio, nonostante il caro carburanti. Gli sconti applicati nei week-end da alcune compagnie proseguono fino al 3 settembre, ma allo stesso tempo si assiste ad aumenti nei giorni feriali. In un comunicato dell’Aci, a tal proposito, si esprime la preoccupazione per l’inversione di tendenza prevista per il periodo vacanziero, perché “il rialzo dei prezzi alla pompa - dichiara Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’Aci - penalizza non solo coloro i quali hanno programmato le vacanze utilizzando l’automobile per raggiungere le località lontane dai luoghi di residenza, ma anche chi, non potendo spendere, ha scelto di fare il pendolare tra la città ed il litorale”.

Per le spese di una famiglia connesse all’auto, nel 2012, si prevede che saranno superati i 3.500 euro tra carburante, manutenzione, parcheggio, autostrada, bollo, multe e assicurazione. L’Automobile Club Italia, pertanto, propone una soluzione che consenta di risparmiare fino al 40% della polizza assicurativa. L’ipotesi avanzata al Governo si basa su quattro punti:allungare da 2 a 5 giorni il tempo per la visita del perito, ridurre da 2 anni a 90 giorni il termine per denuncia e un sinistro, prevedere l’obbligo di analisi strumentali in caso di colpo di frusta, rendere possibile l’utilizzo di sole officine convenzionate con la compagnia per la riparazione del veicolo.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , carburanti


Top