dalla Home

Curiosità

pubblicato il 6 agosto 2012

Il social network delle automobili

Fino al 2013 un test coinvolge in Germania 120 veicoli, che si scambieranno dati in tempo reale sulle condizioni del traffico

Il social network delle automobili

Un semaforo che decide da solo quando far scattare il verde in base alle condizioni reali del traffico, informato proprio dai veicoli che in quel momento stanno attraversando l’incrocio. E’ questo uno degli scenari più promettenti della comunicazione chiamata C2X (car-to-X), ovvero l’insieme di tecnologie che può mettere in comunicazione le automobili fra loro e con l’infrastruttura che occupano, in tempo reale come sui social network, per incrementare il livello di sicurezza sulle strade e di efficienza in termini di traffico e consumi di carburante. Ecco l’obiettivo del progetto di ricerca "simTD", che nella regione tedesca del Rhine-Main (vicino Francoforte) vedrà impegnate fino a dicembre 120 veicoli, connessi in tempo reale con l’ambiente circostante.

Le informazioni scambiate sulle strade e nel traffico “reali” mirano a limitare le conseguenze di code formatesi per incidenti o lavori in corso, mettendo in allerta i conducenti delle auto in arrivo proprio dai veicoli già coinvolti dal fenomeno. L’assistenza al conducente riguarda anche situazioni fuori dall’ambito delle emergenze, come il suggerimento di percorsi ottimali verso determinati punti d’interesse, come un parcheggio. La sperimentazione vuole mettere alla prova il sistema nelle condizioni reali del traffico, coinvolge i costruttori automobilistici tedeschi - Mercedes in primis, seguita dal marchio tedesco di General Motors, Opel, dalla divisione europea di Ford, Audi, BMW, Volkswagen e i sistemisti Bosch e Continental - ed è supportato dal governo tedesco tramite attraverso i ministeri federali dell’economia e della tecnologia, dell’istruzione e della ricerca, dei trasporti e delle infrastrutture.

Autore:

Tag: Curiosità , dall'estero


Top