dalla Home

Attualità

pubblicato il 31 luglio 2012

UNRAE: il mercato dell’auto è saturo

Il centro studi prevede un 2012 da 1.419.000 immatricolazioni, a livello del 1979

UNRAE: il mercato dell’auto è saturo

Sulla base dei dati provvisori di luglio è possibile prevedere che anche la seconda parte del 2012 confermi le tendenze al ribasso, preventivando un totale annuo di immatricolazioni a quota 1.419.000 vetture. A dirlo sono i dati dell’Osservatorio “Previsioni & Mercato” dell’UNRAE, l’associazione che rappresenta le Case estere operanti sul mercato italiano delle autovetture, secondo cui un livello di vendite pari a quello del lontano 1979 sta ad indicare che “il mercato è saturo”.

Lo stesso osservatorio previsionale indica nella caduta dei consumi e nelle manovre fiscali che hanno colpito il settore auto le principali cause di una crisi che colpisce soprattutto le famiglie, come sottolinea il direttore dell’associazione Romano Valente. A fine 2012 saranno infatti gli acquisti dei privati a raggiungere il loro minimo storico con un 64,5% del mercato (-21,4% sul 2011), ma secondo l’UNRAE anche le società pagheranno il loro tributo alla crisi arrivando al 17,5% del totale (-18,7%). L’aumento dei prezzi dei carburanti tradizionali porterà a sua volta ad un aumento delle immatricolazioni di automobili a GPL e metano. Valente commenta queste stime aggiungendo: “La crisi economica in atto non è più episodica, è invece strutturale ed influenza i comportamenti. I provvedimenti che saranno introdotti per contenerla produrranno effetti solo in un arco temporale medio lungo. Per il prossimo anno non possiamo aspettarci una domanda di autovetture nuove capace di superare i livelli di questo anno”.

Autore:

Tag: Attualità , immatricolazioni


Top